Covid, il bollettino di lunedì 17 gennaio: 83.403 casi e 287 morti. Tasso di positività al 15,4%

Sono 541.298 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore

Lunedì 17 Gennaio 2022
Covid, la Sardegna rischia la zona gialla, l'Abruzzo l'arancione

Covid, il bollettino di  lunedì 17 gennaio 2022. Sono 83.403 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 149.512. Le vittime sono invece 287 mentre ieri erano state 248. Sono 541.298 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 927.846. Il tasso di positività è al 15,4%, in calo rispetto al 16,1% di ieri.

Sono 1.717 i pazienti in terapia intensiva, 26 in più nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 122. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 19.228, ovvero 509 in più rispetto a ieri. Sono 2.555.278 gli attualmente positivi al Covid in Italia, secondo il bollettino del ministero della Salute, con un incremento nelle ultime 24 ore di 6.421. Dall'inizio della pandemia i casi totali sono 8.790.302 mentre i morti sono 141.391. I dimessi e i guariti sono invece 6.093.633, con un incremento di 76.679 rispetto a ieri

 

Lombardia 

Secondo il quotidiano bollettino diramato oggi dalla Regione Lombardia sulla diffusione del Covid-19 sono 9.883 i nuovi positivi, a fronte di 68.733 tamponi effettuati (14,3 per cento). Diminuiscono i ricoverati in terapia intensiva (-1) arrivando a 267 pazienti, mentre sono in aumento i ricoverati negli altri reparti (+83), per un totale di 3.649. Crescono anche i decessi, +81, per un totale di 35.992 da inizio pandemia. 

Piemonte 

L'Unita di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 9.564 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 8.692 dopo test antigenico), pari al 12,8% di 74.657 tamponi eseguiti, di cui 67.239 antigenici. Dei 9.564 nuovi casi gli asintomatici sono 8.108 (84,8%). I casi sono 8.183 di screening, 1.088 contatti di caso, 293 con indagine in corso. Il totale dei casi positivi diventa 707.500, di cui 59.073 Alessandria, 33.290 Asti, 25.658 Biella, 99.766 Cuneo, 55.263 Novara, 368.167 Torino, 24.998 Vercelli, 26.728 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 3.472 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 11.085 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 145 (+2 rispetto a ieri). 

I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.062 (+46 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 165.296. I tamponi diagnostici finora processati sono 13.067.753 (+74.657 rispetto a ieri). Sono 22, 3 di oggi, i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il totale diventa quindi 12.313 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.622 Alessandria, 746 Asti, 461 Biella, 1.512 Cuneo, 988 Novara, 5.900 Torino, 570 Vercelli, 398 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 116 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. I pazienti guariti diventano complessivamente 527.684 (+9.334 rispetto a ieri), 45.760 Alessandria, 26.246 Asti, 18.308 Biella, 75.343 Cuneo, 44.126 Novara, 273.632 Torino, 18.508 Vercelli, 20.526 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.966 extraregione e 269 in fase di definizione.

Campania

Sono 9.370 i nuovi positivi al Covid in Campania, su 53.819 test - antigenici e molecolari - esaminati: il tasso di incidenza è in risalita, al 17,41%, contro il 16,84% del giorno precedente (ma, come di consueto nel fine settimana, con un minor numero di test). Il bollettino giornaliero dell'Unità di crisi regionale segnala 25 nuove vittime nelle ultime 48 ore e 6 in precedenza ma registrate ieri, per un totale di 31 morti. Aumentano i ricoverarti sia in terapia intensiva (si passa da 87 a 92, più 5), sia in degenza (sono ora 1.311 rispetto ai 1.278 precedenti, più 33).

 

Lazio 

«Oggi nel Lazio su 14.756 tamponi molecolari e 37.780 tamponi antigenici per un totale di 52.536 tamponi, si registrano 6.447 nuovi casi positivi (-6.547), sono 17 i decessi (+11), 1.789 i ricoverati (+41), 204 le terapie intensive ( = ) e +5.102 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 12,2%. I casi a Roma città sono a quota 3.733. Sono 3 mila casi in meno rispetto al lunedì precedente, è la riduzione più significativa delle ultime settimane». Lo comunica, in una nota, l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, al termine dell'odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19, con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l'ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

Calabria

In calo nelle ultime 24 ore i contagi in Calabria. Sono 1.693 con 9.382 (ieri erano 2.137 con poco meno di 10 mila test) e il tasso di positività che dal 21,56 scende al 18,05% . Sempre alto il numero dei decessi, 8 a fronte dei 7 del giorno precedente per un totale di 1.731 vittime dall'inizio della pandemia. Salgono ancora i numeri dei ricoveri nei reparti di area medica, 438 (+6) mentre diminuiscono di due unità le terapie intensive (35). I guariti sono 106.414 (+1.378), gli attualmente positivi 36.960 (+752) mentre in isolamento ci sono 36.491 (+736). In Calabria, ad oggi - secondo i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende sanitarie provinciali della Regione Calabria - il totale dei tamponi eseguiti sono stati 1.865.162. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 146.790.

Territorialmente, dall'inizio dell'epidemia, i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: casi attivi 5.211 (80 in reparto, 15 in terapia intensiva, 5.116 in isolamento domiciliare); casi chiusi 14.319 (14.132 guariti, 187 deceduti); Cosenza: casi attivi 9.450 (132 in reparto, 7 in terapia intensiva, 9.311 in isolamento domiciliare); casi chiusi 30.227 (29.462 guariti, 765 deceduti); Crotone: casi attivi 2.382 (29 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2.353 in isolamento domiciliare); casi chiusi 11.226 (11.089 guariti, 137 deceduti); Reggio Calabria: casi attivi 12.127 (176 in reparto, 12 in terapia intensiva, 11.939 in isolamento domiciliare); casi chiusi 43.478 (42.974 guariti, 504 deceduti); Vibo Valentia: casi attivi 7.743 (18 in reparto, 0 in terapia intensiva, 7.725 in isolamento domiciliare); casi chiusi 8.890 (8.762 guariti, 128 deceduti).

Sardegna 

Sei morti, oltre 21mila persone in isolamento domiciliare (+445) e 1007 (-310) ulteriori casi confermati di positività al Covid-19. È il bollettino quotidiano della pandemia in Sardegna dove, tra la vittime, ci sono tre uomini di 54, 67 e 93 anni, residenti nella provincia del Sud Sardegna, un uomo di 78 anni residente nella provincia di Oristano e due uomini di 82 e 95 anni residenti nella provincia di Sassari. Sono 2.579 persone testate e sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 7.765 tamponi con un tasso di positività che scende dal 13,1% al 12,9%. Resta stabile il numero dei ricoverati nei reparti di terapia intensiva (28) ma cresce ancora (+2) quello dei pazienti in area medica che ora sono 238.

IL BOLLETTINO IN PDF 

Toscana 

In Toscana sono 587.041 i casi di positività al Coronavirus, 5.626 in più rispetto a ieri (3.362 confermati con tampone molecolare e 2.264 da test rapido antigenico). Si abbassa l'età dei nuovi contagiati: quella media è di 35 anni circa (32% ha meno di 20 anni, 23% tra 20 e 39 anni, 29% tra 40 e 59 anni, 12% tra 60 e 79 anni, 4% ha 80 anni o più). Purtroppo si registrano altri 13 decessi - 10 uomini e 3 donne con un'età media di 72,1 anni, residenti nelle province di Firenze (4), Prato (1), Pistoia (2), Pisa (3), Livorno (1), Siena (2) - che portano il totale a 7.863. Balzo dei ricoveri che superano quota 1.400: per la precisione sono 1.441, 73 in più rispetto a ieri, di cui 138 in terapia intensiva, 11 in più. Questi alcuni dati diffusi dalla Regione. I guariti crescono dell'1,3% e raggiungono quota 400.407 (68,2% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 178.771, +0,2% rispetto a ieri. Complessivamente, 177.330 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (254 in più rispetto a ieri, più 0,1%). Sono 27.519 (2.358 in più rispetto a ieri, più 9,4%) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate. Riguardo alla singole province Firenze registra 2.098 casi in più rispetto a ieri, Prato 499, Pistoia 418, Massa Carrara 231, Lucca 377, Pisa 476, Livorno 563, Arezzo 377, Siena 299, Grosseto 288.

Puglia

Sono 6.652 i nuovi casi di coronavirus in Puglia, il 13,2% dei 50.360 test giornalieri registrati (ieri l'incidenza era al 15,3%). C'è stata una vittima. Le persone attualmente positive sono 123.755 e di queste 615 sono ricoverate in area non critica (ieri erano 593) e 63 in terapia intensiva (ieri erano 61). La provincia più colpita è ancora quella di Bari con 2.636 nuovi casi. Seguono la provincia di Lecce con 1.318 casi, Foggia con 874; la Bat con 621; Brindisi con 566 e Taranto con 563. I residenti fuori regione sono 50 e 24 di province in via di definizione. Complessivamente sono 440.403 i casi totali, 309.584 le persone guarite e 7.064 le persone decedute. 

Emilia-Romagna

Continuano a salire i ricoveri Covid in Emilia-Romagna, con oltre sessanta pazienti in più nei reparti dedicati, e sale ancora il numero delle vittime, con altri 22 morti riportati oggi dal bollettino della Regione, tra cui - i più giovani - una 54enne nel Bolognese e una 56enne nel Ravennate. I nuovi contagi oggi sono 11.189 su oltre 38mila tamponi. I casi attivi sono complessivamente 311.690 (+8.301), di cui il 99,2% in isolamento a casa. La situazione negli ospedali: nelle terapie intensive il numero di pazienti è invariato rispetto a ieri (149), di cui 95 non sono vaccinati. Negli altri reparti Covid ci sono sono 2.456 persone (+62 rispetto a ieri), età media 69,5 anni. Bene l'Open day vaccinale di ieri in regione per la popolazione in età scolare - 5-19 anni: sono state effettuate 6.707 vaccinazioni da Piacenza a Rimini, di cui 3.596 dosi a bambini e bambine tra i 5 e gli 11 anni, 2.980 dosi a ragazzi e ragazze tra i 12 e 19 anni; a queste vanno aggiunte ulteriori 131 dosi nella fascia 5-19 anni somministrate nel camper vaccinale in piazza Maggiore a Bologna.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 5.589 tamponi molecolari sono stati rilevati 684 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 12,24%. Sono inoltre 7.242 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 1.073 casi (14,82%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 42 di cui 36 non vaccinate e i pazienti ospedalizzati in altri reparti sono 399. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Per quanto riguarda l'andamento della diffusione del virus tra la popolazione, la fascia d'età più colpita è quella da 0 a 19 anni (24,70%) seguita da 40-49 anni (19,64%), 50-59 anni (18,04%), 30-39 anni (13,72%) e 20-29 (10,19%).

Nella giornata odierna si registrano i decessi di 10 persone: una donna di Trieste di 95 anni (deceduta in ospedale), una donna di Sutrio di 93 anni (deceduta in ospedale), un uomo di 93 anni di Udine (deceduto in ospedale), una donna di Gorizia di 92 anni (deceduta in ospedale), un uomo di 90 anni di Lestizza (deceduto in ospedale), una donna di 88 anni di Maniago (deceduta in ospedale), un uomo di 88 anni di Sacile (deceduto in ospedale), una donna di 81 anni di Udine (deceduta in ospedale), un uomo di 77 anni di Udine (deceduto in ospedale) e un uomo di 75 anni di Trieste (deceduto in ospedale). I decessi complessivamente ammontano a 4.355, con la seguente suddivisione territoriale: 1.054 a Trieste, 2.122 a Udine, 818 a Pordenone e 361 a Gorizia. I totalmente guariti sono 155.525, i clinicamente guariti 674, mentre le persone in isolamento sono 48.860.

Valle d'Aosta

Un nuovo decesso e 172 nuovi casi positivi al Covid in Valle d'Aosta che portano il totale delle persone contagiate dal virus da inizio epidemia a oggi a 24.121. I positivi attuali sono 5.996, di cui 5.919 in isolamento domiciliare, 69 ricoverati in ospedale, otto in terapia intensiva. I guariti complessivi salgono a 17.629, +207 rispetto a ieri. I casi fino ad oggi testati sono 120.021 mentre i tamponi effettuati sono 400.624. Con il decesso registrato oggi salgono a 496 le persone decedute in Val d'Aosta e risultate positive al Covid da inizio epidemia ad oggi.

Basilicata 

In Basilicata sono 145 i nuovi casi di Sars Cov-2, su un totale di 618 tamponi molecolari, e si registrano 5 decessi per Covid-19. Sono i dati del bollettino regionale della task force coronavirus riferito alle ultime 24 ore. Le persone decedute risiedevano a Venosa, Senise, Accettura, Matera e Pomarico. I lucani guariti o negativizzati sono 254. I ricoverati per Covid-19 sono 90 (+1) di cui 2 in terapia intensiva: 49 (di cui 1 in TI) nell'ospedale di Potenza; 41 (di cui 1 in TI) in quello di Matera. Nel complesso gli attuali positivi residenti in Basilicata sono 13.740. Per la vaccinazione, ieri sono state effettuate 3.530 somministrazioni. Finora 455.859 lucani hanno ricevuto la prima dose del vaccino (82,4% della popolazione che ammonta a 553.254 residenti), 417.909 hanno ricevuto la seconda (75,5%) e 235.571 sono le terze dosi (42,6%), per un totale di 1.109.339 somministrate. 

Liguria

Calano test e calano nuovi casi. Un decesso (ANSA) - GENOVA, 17 GEN - Aumentano di 28 unità gli ospedalizzati in Liguria: a oggi sono 766, di cui 42 in Intensiva (31 non vaccinati), uno in più rispetto a ieri. Lo riporta il bollettino di Regione Liguria redatto in base ai dati-flusso Alisa-Ministero. Sono 2.496 i nuovi positivi al Covid-19 oggi in Liguria, a fronte di 12.126 test tra tamponi molecolari (3.706) e test antigenici rapidi (8.420) registrati nelle ultime 24 ore. Il maggior numero di casi viene registrato a Genova (1.043), Savona (585), Imperia (478), La Spezia (226) e nel Tigullio (160). Superata la soglia di 40 mila persone a casa: sono 41.403 tra malattie e quarantene. Nel bollettino viene riportato un decesso: si tratta di una donna di 77 anni morta il 15 gennaio all'ospedale di Albenga. Nelle ultime 24 ore sono state somministrate 8.187 dosi di vaccino. I liguri con terza dose sono 632.273.

 

Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio, 16:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci