Coronavirus, «Via da case non di residenza»: la truffa dei falsi volantini del Viminale

Giovedì 26 Marzo 2020
2

«Si invitano eventuali non residenti di questo edificio a lasciare le abitazioni ospitanti per rientrare nel loro domicilio di residenza», il messaggio dei volantini che parlano anche di un’ammenda da 206 euro e «reclusione da 3 a 12 anni nei casi più gravi». I volantini sono stati trovati ieri da alcuni cittadini che li hanno consegnati al commissariato di polizia Appio Nuovo. «Quanto riportato su detti volantini è da ritenersi falso ed ingannevole per la pubblica fede e non deve essere preso in considerazione da chi li dovesse ritrovare», sottolinea la Questura di Roma. «Falso ed ingannevole per la pubblica fede e non deve essere preso in considerazione da chi li dovesse ritrovare, soprattutto laddove vengono invitati eventuali non residenti degli stabili a lasciare le abitazioni ospitanti per rientrare nel proprio domicilio di residenza».

Coronavirus, in vigore il decreto: limitazioni alle frontiere, 200 euro di multa e arresto fino a 18 mesi per chi viola la quarantena

Ultimo aggiornamento: 12:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA