Coronavirus Italia, il bollettino: casi ancora in crescita (481), 10 morti

Mercoledì 12 Agosto 2020
Coronavirus Italia, il bollettino: casi ancora in crescita (481), 10 morti

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 12 agosto 2020. Continuano a salire i contagi per coronavirus in Italia: sono 481 i nuovi casi registrati in un giorno, secondo i dati del ministero della Salute, mentre ieri erano stati 412 ieri. Complessivamente sono 251.713 le persone che hanno contratto il virus. In aumento il numero delle vittime: 10 in più che portano il totale a 35.225, mentre martedì l'incremento era di 6. Le regioni senza nuovi casi sono Valle d'Aosta, Molise e Basilicata, oltre alla Provincia Autonoma di Trento - mentre i maggiori incrementi si registrano in Lombardia (+102), Veneto (+60), Piemonte (+42) ed Emilia Romagna (+41).

LEGGI ANCHE Roma: 21 casi, bambino di 3 anni positivo. Nel Lazio sono 37: «Indice Rt sfiora 1, previsto incremento»

Sono 202.697 le persone guarite dal coronavirus in Italia da inizio emergenza, 236 in più nelle ultime 24 ore. È quanto emerge dal report quotidiano diffuso dal Ministero della Salute e consultabile sul sito della Protezione Civile. Sono 52.658 i tamponi fatti in Italia nelle ultime 24 ore, per un totale di 7.369.576 da inizio emergenza.

I dati delle Regioni


Lombardia

Sono 102, su 7960 tamponi effettuati, i nuovi casi positivi al Covid in Lombardia, dove non si registra nessun decesso e altre 95 persone sono state dimesse o sono guarite. Dei 102 nuovi positivi 16 sono "debolmente positivi" e 5 a seguito di test sierologico. Stabili i ricoveri in intensiva, 10, aumentati quelli in altri reparti, che sono 165, 5 più di ieri. A Milano sono 29 i nuovi casi, di cui 13 in città, 6 a Bergamo e Varese, 11 a Brescia, 19 a Mantova, 8 a Como, 2 a Cremona e Pavia, 5 a Lecco e Lodi, 1 a Lodi.


Lazio

Nel Lazio si registrano oggi 37 nuovi casi positivi al Covid-19, di cui 18 di importazione o che riguardano giovani di rientro dalle vacanze: in particolare, tre casi di rientro da Malta, altri tre dalla Grecia, due da Ibiza e due da Barcellona, due casi dalla Francia, due dal Kosovo, un caso dall'Ucraina, uno dalla Croazia, uno dall'India e un caso dalla Romania. Inoltre, un caso proviene dal Cas Mondo Migliore di Rocca di Papa, nella Asl Roma 6. Infine, si registra un decesso nelle ultime 24 ore. È quanto emerge dal report delle Aziende sanitarie locali del Lazio reso noto al termine della task force regionale dei direttori generali delle Asl, Aziende ospedaliere, policlinici universitari e ospedale pediatrico Bambino Gesù, che si tiene in videoconferenza con l'assessore regionale del Lazio alla Sanità e integrazione sociosanitaria Alessio D'Amato. «Il valore Rt nella valutazione settimanale è di 0.99 ma prevediamo un aumento dovuto ai casi di rientro dalle vacanze e dall'estero», spiega l'assessore D'Amato.

LEGGI ANCHE Covid, boom di casi nel Lazio: in una settimana 118 nuovi positivi


Veneto

Sessanta nuovi positivi in Veneto, ma nessun nuovo decesso. È quanto emerge, riferito alle ultime 24 ore, dal bollettino Covid diffuso dalla Regione Veneto. I casi con tampone positivo sono passati da 20.741 a 20.801.


Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 30.220 casi di positività, 41 in più rispetto a ieri, di cui 23 asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Dei 41 nuovi casi, più del 60% (25) era già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone. I 23 asintomatici sono stati individuati grazie ai test voluti dalla Regione sulle categorie più rischio (12), tramite il contact tracing (7 casi) o attraverso l'attività di screening regionale (4 casi). Complessivamente, più di un terzo dei nuovi contagi (14 persone) sono collegati a vacanze o rientri dall'estero: la Regione ha previsto già da luglio due tamponi naso-faringei durante l'isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen, e con una nuova ordinanza la cui firma è attesa oggi saranno introdotti i tamponi anche per i viaggiatori di rientro da paesi con criticità specifiche come Croazia, Spagna, Malta e Grecia.

Non si registra nessun decesso in tutto il territorio regionale: il numero totale resta quindi invariato a 4.298. Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 1.725 (+15 rispetto a ieri), circa il 95% dei casi attivi. Restano 4 i pazienti in terapia intensiva, sale invece il numero di quelli ricoverati negli altri reparti Covid: 78 (+2). Le persone complessivamente guarite salgono a 24.115 (+24 rispetto a ieri): 92 «clinicamente guarite», divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione, e 24.023 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.


Toscana

In Toscana sono 10.707 i casi di positività al coronavirus, 33 in più rispetto a ieri (5 identificati in corso di tracciamento e 28 da attività di screening). Lo comunica la Regione con una nota. I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente, I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 9.007 (84,1% dei casi totali). I test eseguiti hanno raggiunto quota 457.566, 3.173 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 563, +5,2% rispetto a ieri. Oggi non si registrano nuovi decessi. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. L'età media dei 33 casi odierni è di 34 anni circa e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 52% è risultato asintomatico, il 36% pauci-sintomatico e il 12% con sintomatologia lieve. Delle 33 positività odierne 22 sono relative a casi di rientro dall'estero, 12 di questi per motivi di vacanza (più un contatto).


Sicilia

Sono complessivamente 29 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore. Il dato emerge dal quotidiano report del ministero della Salute e dell'Istituto superiore di sanità. Attualmente i casi di coronavirus nell'Isola sono 562, gli ospedalizzati sono 49, di cui sei in terapia intensiva con un dato stabile rispetto a ieri. Su base provinciale l'incremento maggiore di contagi si registra nel Catanese (10), seguito dal Palermitano (7) e dal Ragusano (6). Solo tre casi in più, invece, in provincia di Siracusa, due nell'Agrigentino e uno nel Trapanese. Nessun incremento nelle province di Caltanissetta, Enna e Messina. 


Abruzzo

Nove nuovi casi di coronavirus accertati in Abruzzo nelle ultime ore. Il totale regionale sale così a quota 3.516. In aumento gli attualmente positivi, che sono 221. I guariti sono 2.823. Non si registrano decessi recenti: il bilancio delle vittime è fermo a 472. Dei nuovi casi, cinque riguardano pazienti domiciliati o residenti in provincia dell'Aquila: quattro migranti ospiti di una struttura del capoluogo ed una persona di Pratola Peligna (L'Aquila), la cui positività è stata accertata nell'ambito del tracciamento dei contatti in relazione al cluster di Sulmona (L'Aquila). Tre casi riguardano la provincia di Chieti: uno a Casalincontrada, emerso dal tracciamento dei contatti di una persona già malata, e due nuovi casi a Miglianico e Francavilla al Mare. Un caso, infine, a Giulianova (Teramo). Del totale dei casi positivi in Abruzzo, 288 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila, 879 in provincia di Chieti, 1.640 in provincia di Pescara, 680 in provincia di Teramo, 28 fuori regione e uno per cui sono in corso verifiche sulla provenienza. Del totale degli attualmente positivi, 23 pazienti (invariato rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva e uno (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 197 (+2 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Dall'inizio dell'emergenza sono stati eseguiti complessivamente 137.776 test.


Umbria

Sono sei i nuovi casi di Covid rilevati in Umbria (cinque su Terni e uno su Perugia) nell'ultimo giorno, 1.517 totali, mentre rimangono invariati a nove i ricoverati in ospedale, nessuno in intensiva. Il quadro è delineato dai dati aggiornati sul sito della Regione. Registrato un nuovo guarito, 1.375, e così gli attualmente positivi salgono da 57 a 62. Stabili i morti, 80 dall'inizio della pandemia. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 944 nuovi tamponi, 130.245 in totale.


Calabria

«In Calabria ad oggi sono stati effettuati 128.194 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.304 (+4 rispetto a ieri), quelle negative sono 126.890». Lo si legge nel bollettino della Regione Calabria. «Territorialmente - prosegue- i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: 4 in reparto; 184 guariti; 33 deceduti. Cosenza: 1 in reparto; 24 in isolamento domiciliare; 437 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria: 2 in reparto; 25 in isolamento domiciliare; 268 guariti; 19 deceduti. Crotone: 2 in isolamento domiciliare; 114 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia: 3 in isolamento domiciliare; 82 guariti; 5 deceduti. Altra Regione o Stato Estero: 61».


Sardegna

Anche oggi si registra in Sardegna un nuovo caso di Covid-19, secondo l'aggiornamento dell'Unità di crisi regionale. Si tratta di una persona della Città Metropolitana di Cagliari, recentemente rientrata in Italia da un Paese extra UE e che ora si trova in isolamento domiciliare. Salgono così a 1.462 i casi di positività complessivamente accertati dall'inizio dell'emergenza. Rimane invariato il numero delle vittime, 134 in tutto, mentre le persone ricoverate sono 6, 77 in isolamento domiciliare, 1.245 quelle guarite. In totale sono stati eseguiti 115.018 tamponi. Dei 1.462 casi positivi complessivamente accertati, 272 (+1 rispetto al dato di ieri) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 147 nel Sud Sardegna, 61 a Oristano, 84 a Nuoro, 898 a Sassari.


Basilicata

Nessun nuovo caso di contagio è stato rilevato in Basilicata dove sono stati processati 278 tamponi, risultati tutti negativi. Nel bollettino di oggi della task force regionale, in cui sono conteggiati solo i casi dei residenti con tampone registrato in Basilicata, restano 4 i casi attuali, tutti in isolamento domiciliare, mentre sono 28 le persone decedute e 373 le persone guarite. A questi si aggiungono 52 migranti ospitati nelle strutture di Potenza, Irsina e Ferrandina e qui in isolamento; altri sei stranieri domiciliati in Basilicata e in isolamento domiciliare; una donna moldava ricoverata all'ospedale di Potenza, negativa al secondo tampone di conferma, quindi guarita, ma non ancora dimessa. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono stati esaminati 49.919 tamponi, di cui 49.323 risultati negativi. Immutato il tasso di positività rispetto al numero dei tamponi effettuati (1%). È sceso dal 6,2% al 5,9% il tasso di letalità, uno dei più bassi in Italia: fanno meglio solo Molise (4,8%) e Umbria (5,3%).

 

Ultimo aggiornamento: 13 Agosto, 06:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA