Coronavirus: cassa integrazione per i lavoratori delle aziende nelle "zone rosse"

Sabato 22 Febbraio 2020
Nunzia Catalfo, ministro del Lavoro
Per i lavoratori delle aziende dell'area della Lombardia interessata dall'ordinanza del ministero della Salute e della Regione, il governo sta pensando ad attivare la cassa integrazione ordinaria. Lo ha detto la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo: «Da ieri, insieme all'Inps, stiamo monitorando gli sviluppi della situazione» sul Coronavirus «e studiando le contromisure da adottare per i lavoratori delle aziende situate nell'area interessata dall'ordinanza del Ministero della Salute d'intesa con la Regione Lombardia. Una  l'abbiamo già individuata ed è quella di concedere loro la Cassa integrazione ordinaria (Cigo): trattandosi di un evento imprevedibile, qual è questo, non c'è bisogno di una norma ad hoc».
La Cassa integrazione ordinaria  - ha aggiunto Catalfo - «è un primo ma tempestivo intervento che possiamo mettere in campo e siamo pronti a predisporne altri qualora ve ne fosse la necessità».
Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio, 12:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA