Tra medici e infermieri 2.629 contagi: percentuale doppia rispetto alla Cina

Mercoledì 18 Marzo 2020
Coronavirus, al Cardarelli 249 operatori sanitari malati. Ricciardi: «Vigliacchi»
1

Coronavirus, emergenza medici e infermieri. Sono saliti a 2.629, ovvero l'8,3% dei casi totali, gli operatori sanitari contagiati. Emerge da una rielaborazione della Fondazione Gimbe aggiornata su dati Iss. Un numero enorme, si fa notare, visto che «è una percentuale più che doppia rispetto alla coorte cinese». Sale intanto il numero dei medici che hanno perso la vita: sono morti a 57 anni il segretario della Federazione dei medici di Medicina generale (Fimmg) di Lodi e a 66 anni un medico manager che lavorava a Cremona.

All'ospedale Cardarelli di Napoli ci sono 249 operatori sanitari attualmente in malattia, come riporta “Il Fatto Quotidiano”. Lo annota Ciro Mauro, direttore del dipartimento emergenze del Cardarelli, il più grande nosocomio di Napoli, l'eccellenza del Sud: «249 operatori sanitari si trovano in malattia», nel pieno emergenza coronavirus.

Cremona, ospedale da campo. Sarà operativo da venerdì il primo ospedale da campo allestito in Italia per l'emergenza Coronavirus. Si tratta di quello in allestimento nel parcheggio dell'ospedale di Cremona, una delle zone più critiche per il contagio. Lo ha spiegato Kelly Suther, direttore sanitario della struttura messa a disposizione da Samaritan«s Purse. Dopodomani saranno operativi i primi posti letto per accogliere i pazienti Covid19. A regime la struttura, composta da 15 tende, avrà 60 posti letto, di cui 8 in terapia intensiva e 60 operatori fra medici di primo e secondo livello e sanitari.
Coronavirus, Cannavaro e i ragazzi del 2006 danno vita ad una raccolta fondi

«Come sempre nelle circostanze drammatiche emergono gli eroismi e le vigliaccherie dei singoli, fortunatamente sono decisamente di più i primi». Così in un tweet Walter Ricciardi, consulente per l'emergenza coronavirus del ministero della Salute, commenta la notizia. «Si nascondono dietro un certificato medico fasullo lasciando i colleghi da soli a lavorare», ha denunciato da Ciro Mauro, direttore del dipartimento Emergenze dell'azienda ospedaliera Cardarelli, su Facebook.
 


Ira ortopedici. “La Nuova Ascoti richiama il Governo, i presidenti delle regioni e i direttori generali delle Asl al rispetto della salvaguardia della salute, della vita degli operatori sanitari e delle loro famiglie. Gli ortopedici sono al fronte con tutti gli altri. La popolazione ci chiama eroi, ma chi ci governa non può trasformarci in martiri. Pretendiamo di essere tutelati, seconde le migliori pratiche internazionali, nello svolgimento del nostro lavoro. Del fatto che abbiamo il migliore Servizio Sanitario al mondo la politica se n’è fregiata, ma dobbiamo essere trattati con dignità, e non mandati allo sbaraglio”. E’ quanto scrive in una lettera aperta Michele Saccomanno, presidente della Nuova Ascoti, a nome di tutti gli ortopedici italiani.

Ultimo aggiornamento: 19:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA