Sfera Ebbasta e un indagato per la strage di Corinaldo insieme in un video. Il rapper: «Che schifo»

PER APPROFONDIRE: corinaldo, sfera ebbasta
Sfera Ebbasta e un indagato per la strage di Corinaldo insieme in un video. Il rapper: «Che schifo»
Un incontro casuale e un video che finisce su Instagram: ritrae il famoso trapper Sfera Ebbasta e uno degli arrestati per la strage di Corinaldo, avvenuta alla discoteca Lanterna Azzurra la notte tra il 7 e l'8 dicembre. L'incontro avviene in un autogrill lungo l'autostrada ed era già emerso nei giorni scorsi dalle carte dell'inchiesta di Ancona che ha portato all'arresto di sette persone. A pubblicarlo è stata la Gazzetta di Modena: si tratta di pochi secondi di una clip in cui Sfera Ebbasta viene affiancato da quello che gli sembra un fan e invece è appunto uno della gang, Ugo Di Puorto. Sfera Ebbasta, tramite il suo manager, ha smentito categoricamente che il filmato risalga alla notte della tragedia. «Incontro migliaia di persone ogni giorno che mi chiedono una foto, l'idea di aver incontrato anche uno di quei pezzi di merda mi fa davvero schifo», ha inoltre detto l'artista. 

Corinaldo, un altro della banda nega le accuse: «Alcuni di loro nemmeno li conosco»

Corinaldo, si spacca la gang: «I morti? Tutta colpa di quei bamboccioni»

 

Il video, riporta la Gazzetta, è stato postato dallo stesso Di Puorto sul suo profilo Instagram e poi rimosso. Ugo incalza il trapper che risponde 'Yeah, the king, Sfera Ebbasta'. Sfera mima il gesto del cucirsi la bocca e Ugo dietro: «Sta facendo i soldi mentre voi parlate, parlate, guardatelo».

Il primo maggio gli investigatori avevano intercettato una chiamata fra Ugo Di Puorto e Raffaele Mormone. I due cugini parlano dell'incontro con Sfera Ebbasta all'autogrill: «È solo un pagliaccio coglione, lo schifo una merda...» dice Di Puorto e aggiunge: «Ci stavo per litigare...lo stavo per bussare quel figlio di puttana mi diceva con quella faccia da culo e la collana così fuori...». Mormone lo ferma: «la collana quella con la chitarra...fra Badr (uno degli arrestati, ndr) li se non era stato per i morti te lo giuro Bard li gliela faceva lo guardava in un modo...».



«Hanno provato e proveranno ad infangare il mio nome - scrive Sfera Ebbasta - ma la cosa non mi disturba perché la soddisfazione di sapere che quei mezzi uomini (se così si possono definire) sono stati presi è l'unica cosa importante».

Shablo, Pablo Miguel Lombroni Capalbo, manager di Sfera Ebbasta, smentisce categoricamente che il video risalga alla notte della strage: «L'episodio ripreso nel video è avvenuto in un'altra giornata che non è possibile collocare nel tempo, considerato il numero di foto e video che Sfera concede. L'artista, da sempre spinto da un sentimento di riconoscenza, si mostra sempre estremamente disponibile con le centinaia di fan che lo fermano tutti i giorni, per fare foto video e autografi».

Shablo, come Sfera, ha appreso dai media di una intercettazione in cui i due «mostri» dicevano di aver incontrato Sfera all'autogrill. Ma la cosa non risulta in nessun modo a nessuno di coloro che quella sera erano con lui. «Sfera non conosce né ha avuto mai contatti con i criminali che quella sera hanno utilizzato lo spray - si legge nella nota - e ha già espresso un secco pensiero in merito (L'idea di aver incontrato uno di quei pezzi di merda mi fa davvero schifo)».

Shablo, poi, sottolinea che «la verità non cancella il dolore e purtroppo non cancella ciò che è successo, ma è l'unica cosa che Sfera Ebbasta e tutti i suoi collaboratori desiderano in questo momento, fiduciosi nello sviluppo delle indagini che finalmente iniziano a consegnare degli elementi concreti a questa tragedia. Il dolore che provano le famiglie, purtroppo, non possiamo neanche immaginarlo, e probabilmente non troveremo mai parole adeguate o sufficienti per esprimere il nostro cordoglio. In ogni modo torniamo a ribadire la nostra più totale vicinanza». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 7 Agosto 2019, 10:21






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sfera Ebbasta e un indagato per la strage di Corinaldo insieme in un video. Il rapper: «Che schifo»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2019-08-07 18:03:35
Non ho capito. Il giornalista parla di "artista". A chi si riferisce? Boh....
2019-08-07 20:44:02
Le strade di notte sono piene di "artiste" nel loro mestiere. Tutto sta a intendersi su quale arte esercitino
2019-08-08 07:58:45
artista : "chi svolge attività nel campo dello spettacolo" quindi il giornalista non ha commesso errori.
2019-08-08 10:29:00
È vero, il giornalista non sbaglia il termine, lo sbaglio lo fa chi considera questo inutile musicante tale. Nella mia visione, l'artista è ben altra cosa.
2019-08-07 16:41:21
Padani.