Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli, base US Navy in lockdown: cessato allarme, fermati due uomini

Giovedì 16 Dicembre 2021
Napoli, base US Navy in lockdown: «Uomo armato, procedure d'emergenza»

«Attention, the possible active shooter situation on support site is on going. All personnel are to remain in lockdown and shelter in place on Support Site». Con questo messaggio la US Naval Support Activity Naples annuncia il lockdown della base di Gricignano. 

C'è un uomo afroamericano di 20 anni armato nei pressi del sito. Tutto il personale della base è, per le procedure di emergenza attivate in questi casi, costretta a restare chiusa nella base in attesa di aggiornamenti sulla situazione. «Fino a ulteriore avviso» dice l'indicazione dell'Us Navy. Nel frattempo, sono stati diffusi due numeri di telefono per chi abbia informazioni da comunicare sull'uomo armato «potenzialmente pericoloso».

Alle 20.24 il cessato allarme, si entra e si esce liberamente. Le procedure di emergenza erano scattate, a causa della presenza all'interno della struttura di due uomini che, armati di armi finte, cercavano di entrare in una delle scuole della base. È stata una donna statunitense residente nell'area a notare i due uomini, anch'essi statunitensi, e a far scattare l'allarme. I due sono stati immediatamente fermati e identificati. Da successivi accertamenti si è scoperto che le armi erano “da cerimonia”.La base è stata chiusa e sono stati attivati i controlli. 

Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre, 00:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci