Proteste e disordini anti-nomadi a Roma, 65 indagati di Casapound e Forza Nuova

Proteste e disordini anti-nomadi a Roma, 65 indagati di Casapound e Forza Nuova
Acclerano le indagini avviate dalla Procura di Roma in relazione ai disordini avvenuti nelle ultime settimane nell'area est della Capitale e legati ad episodi di intolleranza di stampo razziale da parte di militanti di estrema destra. I pm di piazzale Clodio hanno proceduto all'iscrizione in totale di 65 persone, appartenenti a Forza Nuova e Casapound che hanno cavalcato la protesta mettendo in atto veri e propri presidi davanti agli alloggi e centri di accoglienza dove sono state trasferite alcuni nuclei di famiglie rom. 

Rom, rischio infrazione Ue: Raggi tratta con Bruxelles

Nei due fascicoli, coordinati dal procuratore aggiunto Francesco Caporale e dal sostituto Eugenio Albamonte, compaiono almeno otto indagati in comune: si tratterebbe dei leader dei movimenti che hanno partecipato alle proteste. Per quanto riguarda il procedimento avviato per i fatti di Torre Maura, avvenuti il 2 aprile scorso, sono 41 le persone indagate alla luce di una informativa depositata nei giorni scorsi dagli agenti della Digos. I tafferugli scoppiarono dopo il trasferimento in una struttura di accoglienza di alcune famiglie rom: circa 200 abitanti della zona, supportati anche da militanti delle organizzazioni di estrema destra, scesero in piazza per protestare. I pm contestano, a vario titolo, i reati di istigazione all'odio razziale, violenza privata, minacce, adunata sediziosa, apologia di fascismo.
 

LEGGI ANCHE Casal Bruciato, primi denunciati per gli insulti ai rom: ecco i nomi

Contestato anche il reato di rapina in relazione ai panini, che erano destinati alla famiglie rom, calpestati nel corso dei disordini. Quasi identici i reati contestati nel procedimento su quanto avvenuto tra il 6 e l'8 maggio nella zona di Casal Bruciato. In questo caso gli scontri erano legati all'assegnazione ad una famiglia rom composta da 14 persona di una casa popolare in via Satta. Per questa indagine i militanti indagati sono 24, tra loro anche il simpatizzante di Casapound, vestito con un giacchetto nero e la testa rasata, che nel corso delle proteste ha gridato «ti stupro» verso una donna rom. Nello stesso fascicolo,infine, i pm hanno iscritto nel registro altre 16 persone, tra antagonisti e appartenenti ai movimenti per la casa, per il reato di corteo non autorizzato svolto, sempre a Casal Bruciato, l'8 maggio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 16 Maggio 2019, 16:40






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Proteste e disordini anti-nomadi a Roma, 65 indagati di Casapound e Forza Nuova
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2019-05-16 21:21:24
Visti i pollici versi presi da me da dm e da Odaldelta non pensavo che il gazzettino fosse letto da cosi tanti "sinistri"....la verità fa male.......
2019-05-16 20:58:43
Manifestare il proprio pensiero, la propria opinione è un diritto previsto dell’articolo 21 della nostra Costituzione. Questo però deve avvenire pacificamente. Detto questo non capisco le proteste di alcune persone avvenute in un paio di quartieri di Roma contro famiglie Rom che regolarmente, secondo un bando, hanno ricevuto un alloggio dal Comune capitolino. Se queste famiglie ne avevano il diritto, è giusto che a Loro sia stata data una casa. E ha fatto molto bene il Sindaco di Roma, l’Avv. Virginia Raggi, del M5S, a visitare il quartiere e testimoniare che la Legalità deve sempre prevalere.
2019-05-17 15:25:53
se pero'"l'avevo visto in un programma di M.Giordano" ci sarebbero a fronte d'una richiesta fatta 2 anni fa delle "signore romane" una (pure con TRE figli) che aspetta da 12 anni (dalla presentazione domanda), una addirittura sembra da 27 anni (e le hanno tolto il figlio perché ...... non aveva la casa) significa difendere "la minoranza" fregandosene altamente della "maggioranza" (come "uno" che "avrebbe detto" daro' la cittadinanza agli XX anche andassi contro la volonta' dell'OTTANTA per cento degli Italiani... si insomma un "suicidio politico" (anche perché quell'80 andra' a "90" [la paura fa novanta] e certi "FANNO PAURA" (Vedi la quasi NOVANTENNE ammazzata di botte )
2019-05-16 19:41:00
Quando si va contro i (...) si ha sempre ragione!
2019-05-16 17:56:11
Sono anni che questi ocupano con le loro famiglie, un bel palazzone del demanio in centro di Roma, non hanno mai pagato nessun affitto e da quanto dicono neppure le bollette, questi nuovi fascisti assomigliano molto ai vecchi fascisti, poi se la prendono con quelli cui regolarmente viene assegnato un alloggio , e chissà perchè il nostro ministro dell'interno si fa pubblicare un libro intervista proprio da questi personaggi.