Tavolo per Roma, Calenda: si chiude, Raggi incompetente e arrogante

PER APPROFONDIRE: carlo calenda, roma, virginia raggi
Roma, nuovo scontro Calenda-Raggi. «Sindaco incompetente e arrogante, così il tavolo si chiude subito»
«La risposta della Sindaca conferma che l'unica strada per evitare di continuare a sprecare tempo e risorse è quella di chiudere il tavolo. Evidentemente ritiene di non aver bisogno di aiuto». Lo dichiara il ministro dello Sviluppo Carlo Calenda, che proprio ieri ha scritto una lettera al Campidoglio, anticipata dal Messaggero, in cui lamenta il fatto che i fondi stanziati per la Capitale siano rimasti inutilizzati. La rottura del tavolo arriva dopo la replica stizzita di Virginia Raggi. «Non posso che rilevare - spiega il ministro - che siamo di fronte a un combinato disposto di incompetenza e arroganza che non avevo mai sperimentato. Andremo avanti con la Regione con i progetti che non dipendono da questa amministrazione».

«Ho lanciato questo tavolo su richiesta dei sindacati con spirito propositivo. - spiega Calenda in una nota - Ho più volte dichiarato sin dall'esordio che i problemi di Roma vengono da lontano e che non sono imputabili all'attuale amministrazione». Oltre agli stanziamenti messi a disposizione dal Governo e dalla Regione, sottolinea ancora il ministro, «il Mise ha dedicato un team di 20 persone per seguire i progetti del tavolo di lavoro. Dopo mesi scanditi da una totale assenza della Sindaca e da proposte a dir poco stravaganti e richieste assurde formulate anche sulla base di errori di aritmetica, mi pare che non ci sia più alcun senso nel continuare questo lavoro. Ieri ho spiegato alla Sindaca per iscritto e nel dettaglio a che punto sono i progetti del tavolo Roma e quali sono le tante inadempienze e ritardi del Comune invitandola ad un incontro ristretto con il Presidente Zingaretti».

«La risposta della Sindaca - attacca Calenda - conferma che l'unica strada per evitare di continuare a sprecare tempo e risorse è quella di chiudere il tavolo. Evidentemente la Sindaca ritiene di non aver bisogno di aiuto. Speriamo per la città che sia così. Per parte mia non posso che rilevare il fatto che siamo di fronte a un combinato disposto di incompetenza e arroganza che fino ad oggi non avevo mai sperimentato. Andremo avanti, insieme la Regione, con i progetti per Roma che non dipendono dalla collaborazione con questa amministrazione».


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 15 Febbraio 2018, 14:15






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tavolo per Roma, Calenda: si chiude, Raggi incompetente e arrogante
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2018-02-15 19:08:33
Una polemica pre-elettorale al giorno fatta da un governo che anzichè occuparsi dei problemi veri degli italiani fa scioperi della fame per non priorità come lo ius soli e passa le giornate a fare i battibecchi con il 5stelle. Ma Calenda non si dovrebbe occupare di aziende in crisi? Per esempio quelle che hanno preso soldi pubblici e adesso chiudono,lasciano gli operai a casa e vanno nei paesi dell'EST? Anzichè le polemiche che non interessano a nessuno perchè non si occupa delle cose importanti?
2018-02-15 18:55:18
... normalità assoluta..
2018-02-15 18:40:26
Bravo CALENDA, una persona che sa quel che fa e quel che dice. Mentre lui va a discutere con le azienda per difendere i diritti dei lavoratori, salvini si fa i selfie con gli operai e non sa nemmeno perchè scioperano....hahahahahahaahahahahahaha.....comico salvini. Ciao enrico..ciao.
2018-02-15 17:58:57
In mancanza di dati certi è difficile farsi una opinione la cosa dubbia è che certe cose accadono prima del voto
2018-02-15 17:21:35
Calenda non dire cavolate, l'ex sindaco PD Marino non era certamente migliore, lo avete cacciato voi per incompetenza, ed e pure stato condannato in appello a due anni di reclusione per peculato e falso.