Vaccino e anticorpi, Burioni boccia Borghi in virologia: «Non l’ha studiata, ritorni a settembre»

Lunedì 22 Novembre 2021
Burioni boccia Borghi in virologia: «Non l ha studiata, ritorni a settembre»

Claudio Borghi, deputato della Lega, bocciato in virologia. A emettere la sentenza è Roberto Burioni, virologo e professore del San Raffaele di Milano. «Lei non ha capito. Non so quale sia il suo lavoro, il mio -da professore universitario- è quello di decidere se una persona sa o non sa la virologia, e se non la sa bocciarla. Lei non la sa (non l’ha studiata) ed è bocciato. La scienza non è democratica. Studi e torni a settembre. Un mio studente che confonde livello anticorpale con protezione non si presenta neanche all’esame», è il tweet di Burioni che chiude il botta e risposta con Borghi relativo al tema della protezione ricevuta dal vaccino in confronto all'immunità naturale conseguente alla guarigione Covid

 

 

Burioni e Borghi, la polemica su Twitter

 

Nel corso della sua solita apparizione da Fazio domenica sera nel corso di Che Tempo Che Fa il virologo aveva spiegato la differenze scientifica che intercorre dalla risposta immunitaria tra vaccino e guarigione, sottolineando come il primo sia in grado di garantire uno scudo contro il Covid nettamente superiore rispetto al secondo. «Si ma se RobertoBurioni ospite in tv dice cose che sono negate dalla più recente ricerca (citando uno studio su Nature Communications) è una sua opinione, può sempre dire che lui segue altri studi. Diverso è se la trasmissione stessa che presenta come veri dei dati falsi», è l'obiezione del deputato della Lega. «Borghi deve ringraziare solo di non essere (e non essere stato) un mio studente - la risposta immediata del virologo - Non si illuda di potere discutere di virologia con me. Se vuole, io spiego, lui ascolta e poi ringrazia. Oppure continua nella sua totale ignoranza. Contento lui, contenti tutti». 

 

 

 

 

 

Burioni boccia Borghi: ritorni a settembre

 

«Buongiorno. Forse non ha capito, io sono un Deputato della Repubblica e lei è un ricercatore di non eccelso successo accademico - ha insistito Borghi - È lei che deve convincere me, non il contrario. Se dissente da Nature sulla durata dell'immunità naturale vs quella da vaccino scriva a David Eyre (l'autore dello studio precedentemente citato, ndr.)». A questo punto ecco la bocciatura definitiva da parte di Burioni: «Lei non ha capito. Non so quale sia il suo lavoro, il mio -da professore universitario- è quello di decidere se una persona sa o non sa la virologia, e se non la sa bocciarla. Lei non la sa (non l’ha studiata) ed è bocciato. La scienza non è democratica. Studi e torni a settembre. Un mio studente che confonde livello anticorpale con protezione non si presenta neanche all’esame». 

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 17:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA