Bimbi picchiati e rinchiusi nella scuola islamica: insegnante ai domiciliari, obbligo di firma per il collega

Lunedì 20 Gennaio 2020
 MONZA - Due insegnanti sono stati sottoposti a misura cautelare (uno ai domiciliari, l'altro all'obbligo di firma) con l'accusa di maltrattamenti su una decina di bambini, studenti di una associazione islamica di Monza, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Monza. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, i bimbi (tra i 5 e i 10 anni) sarebbero stai picchiati, colpiti con bacchette di legno, minacciati e chiusi in uno stanzino con la giustificazione di non aver manifestato sufficiente impegno nello studio.  © RIPRODUZIONE RISERVATA