Andrea Vianello e l'ictus. I fisioterapisti: manipolazione senza rischi se fatta da esperti

Sabato 25 Gennaio 2020
Andrea Vianello

VENEZIA - Fa discutere il caso di Andrea Vianello, il noto giornalista ex direttore del Tg3 colpito da ictus dopo una "manipolazione vertebrale" eseguita da un chiropratico. Intervengono anche i fisioterapisti: «La manipolazione vertebrale e' una tecnica sicura quando eseguita da un medico o da un professionista sanitario qual è il fisioterapista con formazione specifica in terapia manuale. E gli eventuali rischi sono quelli legati a qualsiasi atto sanitario. Il rischio di eventi avversi non e' legato necessariamente ad una correlazione causa-effetto, ma spesso di casualità. Mi spiego: il rischio reale di una manipolazione non sta nella tecnica, quando svolta da fisioterapista o medico specialista, ma bisogna escludere quei pazienti che in quel momento hanno segni e sintomi di una patologia grave sistemica, traumatica o vascolare - precisa il dott. Filippo Maselli, presidente dell'Associazione Italiana Fisioterapisti - Tutto il direttivo AIFI e del GTM e' vicino al dottor Vianello, che ha avuto questo grave problema di salute- ha proseguito il dottor Maselli- ma e' giusto dare corrette informazioni al pubblico, perché allarmare la popolazione con "fate attenzione agli scrocchiamenti, perche' sono rischiosi" e' paragonabile a chiedere a chi produce coltelli di non produrne più, in quanto pericolosi. Mi sembra una dichiarazione allarmistica e, ovviamente, non fondata sulla conoscenza delle evidenze scientifiche. Non e' quindi la tecnica ad essere pericolosa, ma il momento in cui si applica. La manipolazione al collo e' una tecnica che deve essere svolta esclusivamente da professionisti sanitari- E a oggi gli unici che hanno le competenze teoriche e tecniche per poterla fare sono i fisioterapisti e i medici con specifica formazione specialistica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA