Prato, perizia psichiatrica per l'insegnante che aveva avuto un figlio con alunno 15enne

Lunedì 23 Settembre 2019
Prato, disposta perizia psichiatrica per l'insegnante che aveva avuto un figlio con alunno 15enne

Aveva intrecciato una relazione con ragazzo di soli 15 anni a cui dava ripetizioni private, dal quale aveva avuto anche un bambino. Nell'ambito del processo ancora in corso, il Tribunale di Prato ha disposto la perizia psichiatrica per la donna, affidata al professor Renato Arietti dell'Università di Bologna, che è indagata per violenza sessuale e per atti sessuali con minore

LEGGI ANCHE Roma choc, una 14enne denuncia: «Io, violentata a Campo de’ Fiori»

L'indagine, coordinata dai pm Lorenzo Gestri e Lorenzo Boscagli, era stata avviata lo scorso marzo, quando i genitori del ragazzo avevano denunciato la donna. A loro infatti il figlio aveva raccontato di essere il padre del bambino che la sua insegnante, già madre di un altro bimbo avuto con il marito, aveva partorito solo qualche mese prima. Paternità che veniva successivamente confermata dal test del Dna. 

LEGGI ANCHE Abusi sessuali su una bimba di 10 anni, arrestato 65enne: «Per la piccola era il nonno»

Per la donna, agli arresti domiciliari dallo scorso 27 marzo, la linea difensiva si è fatta più complicata. Un peso di particolare rilievo per il futuro del processo infatti potrebbe essere rivestito dalle dichiarazioni che il 15enne ha reso nel corso dell'incidente probatorio, dove era emerso che quando iniziarono i primi rapporti sessuali il ragazzo non aveva ancora compiuto 14 anni. Questa circostanza renderebbe inattendili le dichiarazioni dell'insegnante, che si era invece detta sicura che il ragazzo avesse 14 anni (età dalla quale, in Italia, vige tendenzialmente il principio di libertà sessuale).

LEGGI ANCHE Roma, cuoca nel centro per minori pagava 16enni per fare sesso: in cambio vestiti e paghette

Nel mirino della Procura anche il marito della donna che è accusato del reato di falsa attestazione di stato in quanto, nella prima fase delle indagini, aveva dichiarato di essere lui il padre del bambino, pur sapendo invece che il neonato era il frutto della relazione clandestina tra la moglie e l'adolescente. Il processo è stato aggiornato al 21 ottobre prossimo. Fissata anche un’altra udienza per il 28 ottobre. 

LEGGI ANCHE Sesso con la prof a Prato, il marito: «Quel bimbo avuto dal 14enne è come mio figlio»

 

Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre, 10:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA