Pd, Valentina Cuppi eletta presidente: «Qui, contro la peggiore destra mai vista»

Sabato 22 Febbraio 2020
Pd, Valentina Cuppi eletta presidente: «Qui, contro la peggiore destra mai vista»
2

«Vi confesso il mio stupore di quando ho ricevuto la proposta. Non appartenevo a questo partito, ma appartengo a questa strada, su cui si cammina da tempo senza riuscire a incontrarsi veramente e ad andare nella stessa direzione». Così Valentina Cuppi, sindaca di Marzabotto (Bologna) con una lista civica, neoeletta presidente Pd, nel suo intervento all'assemblea nazionale dem a Roma, all'Auditorium Conciliazione. La giovane amministratrice ha ringraziato per «l'enorme generosità del segretario e di tutto il partito».

Campidoglio, Raggi vuole ricandidarsi: M5S, ecco il partito pro Virginia

Toscana, sondaggi politici: il centrosinistra sfiora il 50% dei consensi, giù M5S

«Di fronte alla peggiore destra mai vista, è il momento di allargare e non di restringere, di prendersi per mano - ha aggiunto Cuppi -. L'unico modo per dare dignità alla buona politica e costruire un'Italia migliore è farlo insieme». La sindaca ha rivendicato con orgoglio la storia di Marzabotto, teatro di una delle peggiori stragi nazifasciste durante la Seconda guerra mondiale, appellandosi a «una nuova resistenza dell'oggi». Cuppi nel suo discorso ha citato tra gli altri Enrico Berlinguer, Liliana Segre e don Lorenzo Milani.

Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio, 08:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA