Lunedì 18 Novembre 2019, 15:30

Trenta: «La casa grande mi serve, via dal Pigneto per lo spaccio». Procura militare apre indagine

Trenta: «Casa grande mi serve, via dal Pigneto per lo spaccio». Procura militare indaga
Elisabetta Trenta, ex ministra della Difesa, parla delle polemiche per il suo appartamento nel cuore di Roma, in un palazzo nel quartiere San Giovanni: «Sono molto arrabbiata. Questa storia mi porterà dei danni. È evidente che ormai sono sotto attacco. È tutto regolare», dice, mentre la Procura militare apre un'indagine. «Ormai la casa è stata assegnata a mio marito e in maniera regolare. Per quale motivo dovrebbe lasciarla?». Così l'ex ministra Trenta torna...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Trenta: «La casa grande mi serve, via dal Pigneto per lo spaccio». Procura militare apre indagine
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2019-11-19 09:02:34
che poi "buona parte" degli "spacciatori"(che sembra siano X lo + extra) vedere i servizi di 100% Brumotti se avessimo avuto una "difesa" funzionante [al minimo sindacale non pretendo la "R.Australian Navy"]non sarebbero neppure sbarcati TUTTI QUI...
2019-11-19 08:56:33
insomma sarebbe come se "Hillary Clinton" visto il palese tradimento con la "Stagista" (Monica Lewinsky) avesse "divorziato" da Bill e preteso meta' della Casa Bianca [come una "ereditiera" qualunque] mi sa che la "cacciano" dai "cinque stelle" e finisce nel PD o Italia W (a scelta)
2019-11-19 08:35:02
inoltre lei dice che il marito non ha l residenza nella stessa casa della moglie: ma forse sono separati? non hanno la dimora abituale insieme? forse per i potenti le regole anagrafiche non valgono? lui vive con l'amante? comune di roma un bel controllino anagrafico ci vorrebbe, e iscrivere i due coniugi nello stesso indirizzo?
2019-11-19 08:32:06
anch'io ho bisogno di ricevere alte personalità (l'idraulico, il falegname, l'esattore delle tasse, l'amante, ...), pretendo anch'io una casa più grande e 500 euro al mese. Quella mia l'affitterò a canone concordato ... tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge, o no? oppure i 5 stelle sono i nuovi padroni che prevaricano tutte le norme?
2019-11-19 07:29:08
Certa gente non la capisco proprio. E' possibile che - magari aggiustando le carte - la Trenta abbia ragione e l'assegnazione della casa sia legittima. Ma MOTIVI DI OPPORTUNITA' legati anche al suo ruolo politico avrebbero dovuto indurla a recedere IMMEDIATAMENTE. E invece lei non lo vuole fare. Come fa a non rendersi conto del fatto che si è bruciata, nelle sue ambizioni e nell'immagine personale.... Oltretutto - da quanto leggo altrove - la circostanza ha scoperchiato la pentola di chissà quante assegnazioni di case dello Stato forse ai limiti dello scorretto se non oltre. E comunque estremamente impopolari agli occhi della gente. E ora potrebbe aprirsi uno scandalo di immense proporzioni. E lei verrà odiata ed emarginata da un mondo che gliela farà pagare cara, e nel quale era certamente immersa. Proprio quello delle "relazioni" che lei cita e al quale teneva moltissimo.