Toninelli, bocciata la sfiducia in Senato: le dimissioni chieste da Pd e FI

PER APPROFONDIRE: senato, sfiducia, targhe, toninelli
Toninelli, bocciata la sfiducia in Senato: le dimissioni chieste da Pd e FI
Toninelli, bocciata la sfiducia in Senato: l'Aula ha respinto la mozione di sfiducia nei confronti del ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli presentata dal Pd. I voti a favore dell'esponente M5S sono 159, quelli contrari 102. Gli astenuti 19.

 


Diciotti: tribunale dei ministri Catania archivia posizioni di Conte, Di Maio e Toninelli. Il tribunale dei ministri di Catania ha disposto l'archiviazione, sul caso Diciotti, per il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il vicepremier Luigi Di Maio e per il ministro delle infrastrutture Danilo Toninelli. «Il procuratore distrettuale della Repubblica di Catania ha comunicato, ai sensi dell'articolo 8, comma 4, della legge costituzionale 16 gennaio 1989, n.1 - si legge nel documento- che il collegio per i reati ministeriali, costituito presso il Tribunale di Catania, ha disposto, con decreto in data 18 marzo 2019, l'archiviazione degli atti relativi ad ipotesi di responsabilità penale nei confronti del professor Giuseppe Conte, di Luigi Di Maio e del dottor Danilo Toninelli». La notizia trapela all'indomani del voto favorevole dell'Aula del Senato sul ministro dell'Interno Matteo Salvini.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 21 Marzo 2019, 13:33






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Toninelli, bocciata la sfiducia in Senato: le dimissioni chieste da Pd e FI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-03-21 15:57:13
Dopo aver eliminato l'articolo 32 della Costituzione tutto il resto diventa noia nella vostra italietta.
2019-03-21 14:45:31
Bene così. Le accuse del tribumale dei ministri (sequestro di persona) ci hanno fatto ridere dietro da tutto il mondo.
2019-03-21 14:09:47
L’On. Danilo Toninelli, del M5S, per me è uno dei migliori Ministri delle Infrastrutture e dei Trasporti che l’Italia abbia mai avuto. Una persona seria, onesta, corretta, responsabile. Requisiti importantissimi. Una persona coscienziosa che spende il denaro pubblico, cioè dei Cittadini, con estrema attenzione e parsimonia, che ha il coraggio di dire di no quando serve e che non scende a compromessi con nessuno. Una persona irreprensibile della quale tutti noi dobbiamo essere orgogliosi.