Di Maio-Salvini, staffetta a casa Bramini: l'imprenditore fallito per i crediti con lo Stato non pagati

Di Maio-Salvini, staffetta a casa Bramini: l'imprenditore fallito per i crediti con lo Stato non pagati

di Mario Ajello

Sergio Bramini superstar. E la sua villa con piscina, a Monza, è il primo luogo di culto del nascente governo giallo-verde. Bramini è l'imprenditore di 77 anni fallito a causa de crediti che lo Stato non gli paga e la sua villa oggi verrà pignorata perché lui è insolvente.

Matteo Salvini lo va a trovare tra poche ore - «È il simbolo dello Stato che strozza l'impresa, con il nostro governo questo non succederà più» - e parla di ingiustizia profonda in merito a questa vicenda. Luigi Di Maio ha anticipato il leader leghista e ieri sera si è recato da Bramini. Dicendo: «Se una persona come quella che ho qui accanto deve avere i soldi dallo Stato e non avendoli fallisce, perché sta cercando di pagare gli stipendi e le tasse, e lo Stato ti deve aiutare e non mandare i suoi scagnozzi a prenderti la casa. Questa è la follia più grande che ci possa essere. Quindi bisogna bloccare tutti i meccanismi che si innescano quando lo stato deve pagare un imprenditore».

Bramini ha ascoltato soddisfatto, e ora aspetta Salvini. I due leader non vogliono dare l'impressione che ormai sono chiusi nel Palazzo e concentrati solo sulle trattative di Palazzo. Dunque, siamo affianco degli italiani che soffrono: è il loro messaggio. E Casa Bramini, prima che il padrone venga sloggiato, diventa un set politicissimo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 18 Maggio 2018, 07:48






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Di Maio-Salvini, staffetta a casa Bramini: l'imprenditore fallito per i crediti con lo Stato non pagati
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti