Renzi, continua il pressing sui forzisti. Bellanova: «Carfagna e Polverini sono le benvenute nel nostro partito»

Renzi, continua il pressing sui forzisti. Bellanova: «Carfagna e Polverini sono le benvenute nel nostro partito»
«Molta gente che ha votato Forza Italia in passato, sicuramente voterà per noi». Matteo Renzi, in un'iniziativa di Italia viva a Catania, torna a corteggiare gli elettori di Silvio Berlusconi. E Teresa Bellanova, capodelegazione renziana del governo, si spinge oltre. Fa nomi e cognomi, in un'intervista a Maria Latella su Sky, delle esponenti forziste Mara Cargagna e Renata Polverini, in predicato di passare con il nuovo partito:«Italia Viva è un programma e una startup della politica che vuole attrarre quelli che vogliono contribuire a migliorare le condizioni di questo Paese, se vorranno venire saranno le benvenute. Mi piace l'idea che Italia Viva possa essere il luogo in cui le persone vogliono contribuire a dare un futuro positivo ai ragazzi e alle ragazze e vogliono assumersi la responsabilità di dare legittimità alla politica».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 16 Novembre 2019, 17:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Renzi, continua il pressing sui forzisti. Bellanova: «Carfagna e Polverini sono le benvenute nel nostro partito»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-11-19 17:19:05
Uguale-uguale a berlusconi e a salvini in quanto a reclutare parlamentari. Non mi piace
2019-11-17 15:03:03
Ho sempre pensato che il Renzino fosse un abile volpone. E non scherzo. Si sta costruendo un partito a sua immagine, ecumenico, raccattando gente di qua e di là. Il Partito del Popolo. Il Partito di Tutti. Eccezionale. Tra poco lo vedremo provare ad accalappiare anche qualcuno di Forza Nuova o di Casa Pound. Sostenendo di essere un vero patriota. Così si fa! Mitico! Se si intrufolasse in un conclave travestito da cardinale lo farebbero papa in dieci minuti.
2019-11-16 23:03:07
Il senatore Marcello Pera lo chiamava "abigeato parlamentare"...