Referendum autonomisti, Maroni contro Meloni: «C'è un problema, mi riservo di rivedere le alleanze»

Martedì 3 Ottobre 2017
Roberto Maroni
13
Con Giorgia Meloni, dopo le dichiarazioni contro i referendum per l'autonomia, «c'è un problema, perché sono dichiarazioni negative, sbagliate e molto pesanti». Lo dice il presidente della Lombardia, Roberto Maroni, interpellato a margine di un dibattito, riferendosi alle dichiarazioni della leader di Fratelli d'Italia: «Se mi trovassi in Lombardia o in Veneto non andrei a votare».

Il governatore della Lombardia non ci sta: «Siccome il referendum è una cosa importante sia sul piano politico sia sul piano istituzionale mi riservo di valutare queste dichiarazioni sul piano della lealtà dell'alleanza di governo. Non posso far finta di niente».

Maroni partecipa oggi a un dibattito sul referendum per l'autonomia del 22 ottobre, organizzato a Milano dalla Uil. Al suo arrivo il presidente della Lombardia ha espresso tutto il suo disappunto, interpellato dai giornalisti, sulla posizione assunta in questi giorni dalla leader di Fratelli d'Italia, il cui partito a livello locale ha invece sostenuto l'indizione della consultazione. Maroni ha precisato che agirà a livello di alleanza Lombarda, «certo, qui FdI ha sostenuto lealmente e sostiene il referendum». «Devo valutare - ha rimarcato - se c'è qualcosa da fare, come penso, sul piano delle alleanze anche in Regione Lombardia».
Ultimo aggiornamento: 11:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci