Raggi: non ci fermeremo. Muraro? Non faremo sconti

PER APPROFONDIRE: m5s, muraro, raggi
Raggi: «Non ci fermeremo  Muraro? Non faremo sconti  Marra verrà ricollocato»
«Siate certi che nel caso ravvisassimo profili di illiceità, agiremmo di conseguenza. Sconti non ne abbiamo mai fatti a nessuno e continueremo a non farli». Così la sindaca di Roma, Virginia Raggi, sul blog di Beppe Grillo, sul caso dell'assessore Muraro. «In merito alla sua posizione non c'è un fatto, un riferimento temporale o un luogo o una circostanza specifica per capire di che si tratta - aggiunge - lo ripeto: vogliamo leggere le carte. Ci auguriamo e chiediamo che arrivino quanto prima».




«Lo dico chiaro a tutti: saranno i pm a decidere se c'è una ipotesi di reato o si va verso una richiesta di archiviazione. Non i partiti o qualche giornale. Intanto, l'assessore deve continuare ad impegnarsi per ripulire la città. E si metta fine alle polemiche», afferma ancora il sindaco.

«Facciamo chiarezza - scrive Raggi sul blog di Beppe Grillo - voglio spiegare con semplicità cosa è
accaduto o, meglio, cosa sta accadendo. Stiamo aspettando di leggere il fascicolo della Procura che riguarda l'assessore all'Ambiente Paola Muraro. Le ho imposto, per senso di responsabilità nei confronti dei cittadini, che vengono prima di tutto, di lavorare per mantenere pulita Roma».

«Diamo fastidio a qualcuno ma nessuno ci fermerà», aggiunge Raggi. «Ho deciso di prendere dei provvedimenti per la riorganizzazione della macchina amministrativa - scrive ancora - ma ora Roma ha bisogno di altri e più urgenti interventi. Io e la mia Giunta siamo stati chiamati a lavorare per questo».

«Non è passato giorno senza che ci sia un attacco, un'accusa. Io ho le spalle larghe e non ho paura. Voglio migliorare Roma», dice ancora Raggi. «Sono stati giorni e notti di lavoro senza sosta - scrive ancora - mi sto dedicando anima e corpo alla città. Siamo dei cittadini chiamati a ricostruire dopo 30 anni di cancrena di un sistema politico corrotto».

«L'attuale vicecapo di gabinetto Raffaele Marra sarà ricollocato in un'altra sede». È poi il scriptum che compare sul blog di Beppe Grillo sotto la dichiarazione di Raggi.

A Salvatore Romeo l'altro nome finito nel mirino del direttorio M5S, dovrebbe invece essere ridotto lo
stipendio, decisione questa che aveva già espresso il sindaco ieri sera. Il taglio dello stipendio si renderà effettivo nella prossima giunta capitolina.




 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 7 Settembre 2016, 19:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Raggi: non ci fermeremo. Muraro? Non faremo sconti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2016-09-08 11:50:00
Io non parteggio per i 5 stelle ma se fosse capitato a PD o Forza Italia forse se ne sarebbe parlato per mezz'ora, non per una settimana, ora pagano e pagheranno a caro prezzo l'essersi eretti ad emblema della purezza, gli avvoltoi della politica non perdonano.
2016-09-08 11:42:43
fab pittana 2016-09-08 10:27:07 - Condivido, come l'avessi scritto io.
2016-09-08 11:33:22
Non se ne verrà fuori se non con una dittatura forte
2016-09-08 10:27:07
....credo che la sigra. raggi, essendo un avvocato scafato, sappia quello che dice: un avviso di garanzia (anche se i 5stelle lo hanno adoperato, con gli avversari, spesso come una clava) non dice nulla se non si leggono le motivazioni, a volte banali e senza peso....!.... pertanto calma e gesso....un po' di rodaggio serve specie in una palude storica come roma....!....meglio discutere prima ...che trovarsi dei ladri dopo.......! Amen
2016-09-08 09:25:14
Speravo in qualcosa di diverso dal M5s. Anche loro sono dei potenziali PINOCHIETTI, Volevano farci credere che mantenevano le distanze dagli altri partiti FI. PD. Lega ecc. ma gia' dal primo "impatto politico, si tengono per mano...