Parnasi, cena con Salvini per finanziare la Lega: «Meglio iban o contanti?»

PER APPROFONDIRE: luca parnasi, matteo salvini
Parnasi, cena con Salvini per finanziare la Lega: «Meglio iban o contanti?»

di Giuseppe Scarpa

ROMA «Un fondo immobiliare per i tuoi progetti. Se ti può interessare posso sondare un paio di famiglie emiratine con cui lavoro per investire. Pensaci e in caso mi muovo volentieri». È così che il tesoriere del Carroccio Giulio Centemero dava consigli all’imprenditore Luca Parnasi su una chat Telegram nel dicembre 2017 e la data coincide con l’organizzazione di una cena nell’appartamento di Parnasi ai Parioli. 

Marcello De Vito torna libero: «Affronterò processo».

All’incontro era prevista anche la partecipazione del leader della Lega Matteo Salvini e di uno dei suoi uomini più fidati, Giancarlo Giorgetti. Sono altri dettagli sui rapporti tra il costruttore romano e la politica che emergono dagli atti dell’inchiesta che vede il costruttore indagato per finanziamento illecito alla Lega e al Pd, rispettivamente attraverso l’associazione “Più voci”, riconducibile al Carroccio, ed alla fondazione Eyu, collegata ai dem. Con lui rischiano il processo Centemero e l’ex tesoriere del Pd Francesco Bonifazi, oggi in Italia Viva. 

LE CONVERSAZIONI
È dal telefono di Parnasi che emergono altri dettagli sui 250 mila euro trasferiti dalla società Pentapigna a “Più voci”. Il riferimento ai bonifici è chiaro in una conversazione tra Parnasi e Andrea Manzoni, commercialista e referente dell’associazione “Più voci” e di Radio Padania.

Il 25 novembre del 2015 via Telegram: «Ciao, Luca, sono Andrea Manzoni (Associazione Più Voci) appena fai il bonifico del contributo, mi puoi avvisare? Così provvedo all’emissione della ricevuta (con inclusa privacy). Grazie mille scusami se ti ho disturbato». E Parnasi replica: «Ciao Andrea credo parta lunedì. Entro fine mese come promesso. Il bonifico da 125 parte dalla società immobiliare Pentapigna». Cinque giorni dopo il costruttore romano invia un altro messaggio a Manzoni: «Ciao Andrea, mi mandi i dati dell’associazione “Più Voci”, mi serve l’Iban». 
I pubblici ministeri Barbara Zuin e Luigia Spinelli hanno verificato che l’ordine parte in effetti il lunedì successivo, ossia il primo dicembre. Ne seguirà un altro, per la stessa somma il 12 febbraio 2016.

La cena al quartiere Parioli di Roma a casa di Parnasi. E gli atti confermano quanto già emerso nella fase istruttoria: il costruttore romano era pronto a fare un nuovo finanziamento al Carroccio. Ne parla direttamente con Centemero, con il quale prende appuntamento per l’incontro e contemporaneamente torna a chiedere i dati bancari. 

L’INCONTRO
All’incontro è prevista anche la presenza del leader della Lega Matteo Salvini e di uno dei suoi uomini più fidati, ovvero Giancarlo Giorgetti Così scrive Parnasi: «Confermato cena il 19. Direi ore 20:30 in Piazza… 9, interno 9 ok?» Centemero: «Perfetto (…) Viene anche Giancarlo ok? (…) Per Iban et similia facciamo de visu o vuoi tutto in anticipo?». Parnasi: «Okay io sono a Milano oggi e domani se vuoi ci incontriamo». Centemero: «Oggi tra un’ora sono in centro a Milano, domani sono abbastanza flessibile tutto il giorno». «Alle 23 da te».

I DETTAGLI
In un’altra conversazione si parla più nel dettaglio dell’incontro conviviale nella casa di Parnasi. Dice Centemero: «Ciao Luca se non è un problema domani oltre a Giancarlo, Matteo e me ci sarebbe anche il ragazzo che segue Matteo nella campagna elettorale (…) Alle 20:30 siamo da te. È ok se c’è anche il ragazzo (Andrea) che segue Matteo in campagna? Scusami davvero l’agenda di Salvini è sempre in divenire». Parnasi: «Ok».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 21 Novembre 2019, 00:04






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Parnasi, cena con Salvini per finanziare la Lega: «Meglio iban o contanti?»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2019-11-22 06:56:00
Hhahahaahahahahahaaha.....lega perde il pelo ma non il vizio...hahahahahahaahahaha......c'è sempre capitan moijto in mezzo agli intrallazzi...hahahhahaaha......enrico, sveglia che ti attende una dura giornata di lavoro, l'ennesima.....si ma appoggia la bottiglia, dai........
2019-11-21 14:48:36
Perchè, chi è che si farebbe pagare tangenti con IBAN e bonifici, pensateci bene ?
2019-11-21 11:15:55
meglio iban; se no poi, magari, supponiamo, prendi seimila euro in contanti e te li rubano
2019-11-21 11:02:04
Meglio contanti in piccoli tagli, non vorrei subire un sequestro per i 49 milioni che devo agli Italiani, badate bene non ho scritto legaioli.
2019-11-22 03:35:32
Ti ricordo che i soldi alla Lega erano assolutamente legittimi, solo una piccola parte venne destinata da Belsito a investimenti non consentiti. Ma li hanno voluti TUTTI indietro... Parliamo invece - se vuoi - degli 81,6 milioni di Euro dati all'Unità....