Animalisti, arriva il programma del Movimento della Brambilla: diritti degli animali e flat tax

Venerdì 6 Ottobre 2017
39
Si va dai diritti degli animali inseriti in Costituzione alle agevolazioni fiscali per la green economy passando per la messa al bando delle carrozze, alla promozione della cultura veg fino alla flat tax, tanto cara al leghista Matteo Salvini: il Movimento Animalista, primo partito a farlo, ha presentato il proprio programma elettorale che non solo di animali si occupa, come ha spiegato la fondatrice Michela Vittoria Brambilla.

Bonifica dei siti inquinati, lotta al dissesto idrogeologico, creazione di un ministero della Sostenibilità, che unisca il ministero dell'Ambiente e delle Infrastrutture, e supervisioni quanto fanno gli altri ministeri, un pò come fa il Mef per la parte economica dei loro atti sono alcuni dei punti di cui ha parlato. La parte del leone, l'ha però fatta il tema degli animali ribadendo il no al loro sfruttamento (incluso il loro uso nella ricerca biomedica), chiedendo il carcere per chi li maltratta e cure veterinarie gratuite per gli animali di persone con reddito basso, oltre alla fine dei divieti d'accesso agli animali.«Noi siamo un movimento trasversale e se faremo alleanze - ha concluso - sarà sulla base della condivisione del programma». Ultimo aggiornamento: 14:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA