Matteo Salvini, l'attacco di Richard Gere: «Lo chiamo baby Trump, fa leva su paura e odio»

Richard Gere attacca Salvini: «Lo chiamo baby Trump, fa leva su paura e odio»

di Mario Ajello

«Matteo Salvini ha la stessa mentalità del presidente Trump, infatti io lo chiamo baby Trump. Usa la stessa ignoranza in senso radicale, fanno leva su paura e odio. Dobbiamo fermare Trump». Così dice il divo hollywoodiano Richard Gere, parlando dell'emergenza migranti, dopo essere salito a bordo della nave Open Arms. E poi aggiunge: «Vorrei incontrarlo, sono sicuro che non è come si presenta in pubblico. Avrà una famiglia, figli, genitori».

Spagna guida risposta a Salvini, migranti in 6 Paesi

E ancora: «Se il vostro ministro spendesse del tempo con quelle persone, ascoltasse le loro storie, i loro traumi familiari, cambierebbe la sua visione. Lui fa di un'emergenza umana un caso politico. Ma è cattiva politica», sottolinea  Gere. E conclude: «Ho ammirato invece il ministro della Difesa Elisabetta Trenta: lei questo caso non può separarlo dalla sua coscienza».

Open Arms: Ue, trovare soluzione per sbarco immediato

«I leader politici - prosegue - stanno manipolando le menti facendo emergere il lato oscuro del dramma del nostro tempo. Ripeto: è una sfida, una sfida che si può vincere. Rendiamo il mondo un giardino. Non è la fine delle nostre democrazie. Non si tratta di religione. Siamo tutti uguali, dobbiamo essere trattati allo stesso modo. I migranti hanno le nostre stesse speranze e i nostri sogni».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 19 Agosto 2019, 16:37






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Matteo Salvini, l'attacco di Richard Gere: «Lo chiamo baby Trump, fa leva su paura e odio»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2019-08-20 09:20:39
ma allora visto che "ce l'hai con Trump" perché non vai a "R......I C.......A RD" a casa sua? paura eh! "Nemo Profeta in Patria" [come le O.N.G. "straniere" che CI "scaricano i migranti" dappertutto fuorche' a casa loro] Io anzi "ho il vago sospetto" che siano "sotto sotto" finanziate o pagate dai "loro stati" per "incanalare" altrove i "problemi" purche' glieli risolvano gli altri. "N.I.M.B.Y."
2019-08-20 09:15:19
....un bel tacer........ non fu mai scritto......(anonimo)
2019-08-20 08:06:28
gentile playboy, perchè non ti prendi un migliaio di migranti e te li porti nella tua super villa americana dove li mantieni, li fai dormire, li coccoli e gli dai anche un bel stipendio? poi chiederanno di portare le loro famiglie, e da mille diventranno 10.000 e tu continuerai a mantenerli , farkli dormire, stipendiarli ... a vita? facile venire a far il bel samaritano senza sporcarsi le mani...
2019-08-20 05:03:53
Se va a rompere le scatole come fa qua, al confine del Messico lo arrestano, quindi vattene da casa nostra !
2019-08-20 00:40:49
Gli americano in genere sanno ben poco del resto del mondo (presidenti compresi). In compenso a lui qualcuno lo ha indottrinato per bene, le cose che dice sappiamo bene da che parte arrivano.