Lannutti indagato per diffamazione e odio razziale dopo il post antisemita

Elio Lannutti
Il senatore Elio Lannutti è indagato dalla procura di Roma per il reato di diffamazione aggravata dall'odio razziale in relazione a un post pubblicato nei giorni scorsi sui social network sui Protocolli dei sette savi di Sion. Il parlamentare faceva suo il documento creato nei primi anni dello scorso secolo dalla polizia segreta dello Zar per alimentare l'odio contro gli ebrei, attribuendo loro un complotto per sottomettere il mondo con la massoneria.

Il fascicolo, coordinato dal procuratore aggiunto Francesco Caporale, è stato avviato dopo una denuncia presentata dalla Comunità ebraica di Roma. Alcuni giorni dopo la pubblicazione del post, Lannutti su Facebook si è scusato affermando di avere «pubblicato un link sui banchieri Rothschild, senza alcun commento. Poiché non avevo alcuna volontà di offendere alcuno, tantomeno le comunità ebraiche od altri, mi scuso se il link ha urtato la sensibilità. Condividere un link non significa condividere i contenuti, da cui comunque prendo le distanze. Ci tengo a sottolineare che non sono, né sarò mai antisemita».

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 11 Febbraio 2019, 12:19






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Lannutti indagato per diffamazione e odio razziale dopo il post antisemita
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2019-02-11 18:08:54
... è falso ciò che è diversamente vero.. il vero assoluto è sempre un falso d'autore..
2019-02-11 16:14:25
Sorgi, Figlia di Sion.
2019-02-11 15:17:02
Ho seguito la faccenda. E letto quel che Lannuti ha scritto (lo considero persona particolarmente antipatica, per inciso...). Lui si è limitato a citare I Protocolli, libro assolutamente FALSO in modo acclarato ed indiscutibile. Ma non rivendicandone l'autenticità in alcun modo. Ha solo citato un testo famoso. Testo che ESISTE ed è pure acquistabile su Amazon in diverse edizioni anche commentate. Di testi discutibili in giro ce ne sono a bizzeffe. Henry Ford (sì, quello delle auto....) scisse un velenosissimo "L'Ebreo Internazionale". Lutero non ci andò giù leggero con gli ebrei. E cito solo alcuni scritti (sempre reperibili su Amazon o in Rete). Ora, se uno cita uno dei testi suddetti... finisce processato? Viviamo in una ben strana democrazia... giudiziaria....
2019-02-11 15:49:13
NON e' vero quello che dice lei. Questo Elio Lanutti non ha solo citato i FALSI "protocolli di Sion", ma li ha citati (senza dichiarare che sono falsi) COLLEGANDOLI con una presunta "mafia ebraica"-- SENZA ALCUNA PROVA --a parte questi famosi FALSI..ha scritto infatti "GRUPPO dei Savi di Sion e.....fondatore che ANCORA CONTROLLA IL SISTEMA BANCARIO INTERNAZIONALE ..PORTO' "(!!!!!!)" alla creazione di un manifesto: i Protocolli.." Questo Elio Lanutti NON ha solo citato un testo famoso per la sua falsita', ma l'ha collegato all'azione di un gruppo...e il suo partito lo sostiene ANCORA. Vergogna Eli Lanutti, M5S, e coloro che sostengono questa persona.
2019-02-11 16:44:54
Egregio Luc, il web è PIENO di siti - non certo di neonazi ma di osservatori della finanza internazionale e giornalisti SERI - che notano la rilevante presenza ebraica in attività economiche e finanziarie. Mi fermo qui per motivi di ovvia cautela personale... ma il web è lì.... Del tutto svincolata questa presenza dall'incidenza numerica degli ebrei nella percentuale della popolazione (assai bassa invero). Sarà presumo per l'abilità mercantile (da tutti riconosciuta) degli israeliti nel campo. Ho studiato l'affermazione della comunità ebraica in Venezia ad esempio, assai apprezzata lì per questo anche in altri secoli. La RAI (piccola citazione) tempo fa destinò un servizio sul mercato dei diamanti di Amsterdam dove veniva sottolineato come esso sia esclusivamente ebraico... Potrei continuare all'infinito. Facciamo comunque così: se Lannuti ora ci riprova e cita L'EBREO INTERNAZIONALE di Henry Ford (testo di rara velenosità, scritto da un uomo famoso, autentico e reperibile su Amazon ricordo...) lo processano il Lannuti o no? Lannuti ha commesso un grosso errore a parlare. Certe cose del caso si possono (forse) pensare ma mai dire in un mondo politicamente corretto. Pensi, successe anche al mitico Fassbinder per una sua opera...Credo se la sia cavata solo perchè di sinistra...