Radio Radicale, salta
l’emendamento della Lega
Salvataggio più difficile

PER APPROFONDIRE: crimi, editoria, falconio, radio, radio radicale, sensi
Radio Radicale, salta  l’emendamento della Lega  Salvataggio più difficile
ROMA Sono più di un terzo, oltre 540 gli emendamenti al decreto Crescita che non passano il vaglio dell'ammissibilità. Tra questi, sono state ritenute inammissibili tutte le proposte di proroga della convenzione per Radio Radicale, a partire dall'emendamento della Lega a firma Capitanio. I gruppi avranno tempo fino alle 14.15 per presentare i ricorsi. Poi si dovrà passare a segnalare non più di 500 emendamenti, come deciso dalle commissioni Bilancio e Finanze della Camera, per iniziare a votare a partire dal 28 maggio.
«La maggioranza dichiara inammissibili tutti gli emendamenti - compreso quello della Lega - per salvare Radio Radicale, faremo ricorso. A che gioco stanno giocando sulla pelle di lavoratori e diritto all'informazione? Si prendono una responsabilità gravissima». Lo annuncia su twitter il deputato del Pd Filippo Sensi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 21 Maggio 2019, 14:07






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Radio Radicale, salta
l’emendamento della Lega
Salvataggio più difficile
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2019-05-22 14:30:17
Qualcuno vuole spiegarmi per qual motivo dobbiamo versare ogni anno milioni di euro ad un'azienda per fornire un servizio che dovrebbe fornire , senza ulteriori costi, la RAI? O gli amici degli amici hanno diritto al mantenimento perpetuo a carico del popolo bue? Se desidero leggere un giornale, lo acquisto. Se desidero ascoltare una emittente, pago il servizio, direttamente o tramite il costo della pubblicita'. Se invece desidero ascoltare il parere radicale... da anni paga pantalone. Mi sembra poco bello, almeno.
2019-05-22 08:06:59
"..sulla pelle di lavoratori e diritto all'informazione?" Ahahahahahahahahah !!
2019-05-21 21:03:42
Io sono favorevole all’abolizione dei contributi pubblici, denaro dei contribuenti, all’Editoria e fa non bene, bensì benissimo il M5S a farsi promotore di questa iniziativa.
2019-05-21 15:55:39
Egregio Sensi Filipppo, le aziende private devono camminare sulle proprie gambe, proprio perche' private.-
2019-05-21 15:01:58
Ci hanno smarronato per anni con questa radio, chiedano il reddito di cittadinanza, non ne sentiremo la mancanza, tanto sono quattro, no, tre gatti che l'ascoltano un ferro vecchio da buttare in fonderia.