Casellati la carta per il governo: in pole per l'incarico esplorativo

Salvini e Casellati

di Marco Cont

Matteo Salvini ha fatto nuovamente sapere di non essere interessato a ricevere un incarico esplorativo da Sergio Mattarella. Aprendo all’ipotesi di un nome terzo, il leader della Lega non solo si è fatto da parte ma attribuisce nessuna possibilità all’eventuale tentativo di formare un governo che potrebbe finire a Luigi Di Maio.

Il leader grillino per ora tace, ma le continue e dure polemiche M5S e Lega, hanno azzerato - per ora - qualunque possibilità di comporre una maggioranza e cancellano l’eventuale preincarico che i due avrebbero potuto avere.

Non resta al presidente della Repubblica che incaricare dell’esplorazione uno dei due presidenti delle Camere. La presidente del Senato Elisabetta Casellati resta in pole position per una sorta di incarico esplorativo che potrebbe certificare le difficoltà a comporre un esecutivo politico.

In alternativa resta il presidente della Camera Roberto Fico. Sulla carta l’esponente grilllno potrebbe rivelarsi la soluzione vincente per comporre un esecutivo di tutti che metta insieme il M5S con il centrodestra e il Pd. Sempre che Di Maio sia d’accordo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 17 Aprile 2018, 17:05






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Casellati la carta per il governo: in pole per l'incarico esplorativo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2018-04-18 10:45:17
discovolante lei evidentemente non ha preso visione dei risultati elettorali. il PD è secondo, lega terza e fi quarta. Può capitare a tutti nella foga di sbagliare. La informo con l'occasione che la casellati e stata eletta con un accordo tra 5stelle, lega e fi. Sono in attesa del loro governo, è un mese e mezzo che hanno vinto e all'orizzonte ancora nulla. Intanto il PD governa al loro posto per fortuna.
2018-04-18 09:02:52
L'Italia ha già subito sciagure, non ce ne servono altre.
2018-04-18 08:51:32
La donna che scriveva le leggi ad personam di berlusconi possibile primo ministro. Eletta con i voti a 5 stalle viene ritenuta degna di fare il primo ministro. La politica italiana si auto alimenta di nefandezze e scandali , ricchezza e malcostume e i nuovi son peggio dei vecchi. Sottolineo ancora l'errore di chi ha votato no al referendum di dicembre 2016. Madornale.Avete causato uno sfacio vero e proprio.
2018-04-18 08:16:52
E' stata votata dai M5S in accordo con il Centrodestra per ricambiare il favore dell'appoggio per l'elezione di Fico alla camera non certo perche' la Presidentessa filo Berlusconiana, abbia il loro consenso. La vedo durissima. Tornare al voto con il premio di maggioranza alla coalizione o singolo partito superi il 35 %. Quota accettabile sia dai M5S (che e' pur sempre una coalizione di diverse anime elettorali che spaziano dalla destra alla sinistra) che dal centrodestra. Non vedo alternative.
2018-04-18 08:11:39
perfetto. le elezioni hanno decretato un cambiamento relegando gli storici vincitori pd e fi al terzo e quarto posto e il governo finisce in mano a chi, quando era sottosegretario, per prima cosa assunse la propria figlia. ogni occasione è buona per essere persa...