Di Maio candidato premier M5S. Alle primarie grilline 37mila votanti

PER APPROFONDIRE: beppe grillo, luigi di maio, m5s
Di Maio candidato premier M5S Foto
Alle primarie 37mila votanti
Luigi di Maio è il candidato premier e «capo politico» del Movimento 5 stelle. L'annuncio dei risultati delle primarie grilline è stato fatto oggi a Rimini da Beppe Grillo. I votanti sono stati 37.442, al vincitore previsto e annunciato Di Maio ne sono andati 30.936. Le altre preferenze se le sono suddivise i sette candidati sconosciuti che hanno sfidato il leader designato.

 


Subito dopo la proclamazione i militanti grillini hanno gridato: «C'è solo un presidente» e «Onestà, onestà».

«La responsabilità che mi avete affidato è grande ma tutti insieme ce la possiamo fare perché noi siamo il M5S e non dobbiamo mai dimenticarlo», ha detto subito dopo la proclamazione Di Maio dal palco di Italia 5 Stelle. «Porterò avanti il mio ruolo con disciplina e onore», ha aggiunto. «Il nostro sarà il governo della riscossa degli italiani. Formeremo una squadra di governo di cui essere orgogliosi», ha continuto sottolineando che alle prossime elezioni «gli italiani dovranno scegliere tra vivere e sopravvivere». 

Poi ha sottolineato: «Noi siamo stati l'argine all'astensione. Noi non siamo né di destra né di sinistra». «Io sono cosciente del ruolo che mi è stato affidato: non ho il compito di cambiare il M5s, ho il compito di cambiare il Paese», ha detto ancora il candidato premier M5s. «Già immagino domani le polemiche sul numero di voti alle primarie M5s: il punto non è questo, il puto è prendere milioni di voti alle politiche», ha continuato promettendo: «Io ce la metterò tutta». «Da martedì faremo di tutto per combattere il Rosatellum bis, questa legge antidemocratica, scritta solo per combattere il M5s», ha poi assicurato.

E provando a guardare già al giorno dopo un governo a 5 Stelle: «Non possiamo illuderci di governare solo con chi ci ha votato, coinvolgeremo anche chi non lo ha fatto». Di Maio ha confermato inoltre il mantenimento della regola dei due mandati e la formazione di una potenziale squadra di governo già prima delle urne. «Gli italiani non voteranno a scatola chiusa». Sulla presenza di esponenti «esterni», invece, Di Maio ha glissato: «per noi non esistono figure tecniche o politiche, ma solo figure capaci».

 
 


Poco prima di proclamare Di Maio leader Grillo - che ha definito i candidati «concorrenti» - aveva scherzato citando uno degli sfidanti di Di Maio: «Il premier è Ispirato Domenico... sarebbe bellissimo, vi immaginate?». Poi aveva letto i nomi degli altri sette candidati. Al secondo posto nelle primarie grilline c'è la senatrice Elena Fattori con 3.596 voti. Per i restanti sei candidati - Vincenzo Cicchetti, Andrea Davide Frallicciardi, Gianmarco Novi, Marco Zordan, Nadia Piseddu e Domenico Ispirato - solo poche centinaia di voti. Ispirato prende 102 voti, Frallicciardi 268, Cicchetti 274, Zordan 373, Novi 543 preferenze e Nadia Piseddu 1410 voti.

«Ho chiamato Travaglio e gli ho detto che deve smettere di prendere le nostre difese. Noi vogliamo essere soli contro tutti, non dobbiamo preoccuparci per qualche articoletto ma quando cominceranno a parlare bene di noi», aveva affermato in precedenza Grillo dal palco di Italia 5 Stelle.

«Il capo politico ora avrà un indirizzo che non è casa mia, tutte le denunce...eh eh», ha detto ancora Grillo soffermandosi, con ironia, sul passaggio della leadership del Movimento dal Garante e fondatore a Di Maio.

Poi Grillo si è scatenato sul palco di Italia 5 Stelle. Il comico, al termine dell'intervento di Di Maio, si è cimentato in un blues, ballando con i parlamentari del Movimento 5 Stelle e storpiando il testo della canzone: «Ora sei il capo politico e sono c... tuoi», ha cantato rivolgendosi al candidato premier.

«Questa sera tornate a casa e riflettete su questa giornata: io torno a fare il padre di famiglia e il pensionato. Ma ci sarò sempre», è stato poi il saluto di Grillo.

«Luigi Di Maio si è caricato sulle spalle il Movimento, va sostenuto oggi più che mai», afferma Alessandro Di Battista in un video in cui parla ai militanti di Italia 5 Stelle. Di Battista ringrazia Beppe Grillo - «è un patriota», dice - e sottolinea come Davide Casaleggio stia «proseguendo il sogno di suo padre». 

Dopo la proclamazione bagno di folla per Di Maio a Rimini. Il nuovo capo politico del Movimento ha salutato attivisti e simpatizzanti, ricevendo il loro incoraggiamento. «C'è solo un presidente» e «Andiamo al governo» gli slogan cantati dai simpatizzanti M5S. Una fan ha poi passato il proprio cellulare Di Maio, facendolo parlare con una sua amica. «Ora inizia il bello, vogliamo andare al governo e serve l'aiuto di tutti», ha detto il vicepresidente della Camera alla sua interlocutrice.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 23 Settembre 2017, 19:27






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Di Maio candidato premier M5S. Alle primarie grilline 37mila votanti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2017-09-24 14:54:02
La farsa della democrazia è agli sgoccioli, ho rinunciato da tempo a un diritto auto castrante. Con il voto i somari e i ladri si legittimano, e con una croce non voglio essere simile a questi.
2017-09-24 13:59:39
Certo che per credere a queste buffonate bisogna essere alla canna del gas.
2017-09-24 12:49:20
Alle primarie del PD Renzi ha ottenuto 2milioni di voti e tutti a dire che è stato un flop, Di Maio con 37.000 è stato un successo, com'è strana la vita - mi auguro che gli italiani, al momento del voto, si rendano conto del personaggio che. fra l'altro è un bamboccione non avendo mai lavorato e oltretutto non è riuscito nemmeno a laurearsi non trovando la facoltà adatta alle sue doti, se fosse andato in Albania, come il famoso trotta l'avrebbe comperata a prezzo di saldi.
2017-09-24 14:50:29
Fra il 1,6 milioni di partecipanti alle Primarie quanti sono stati i veri italiani?
2017-09-24 12:48:40
che farsa ridicola.