Draghi al G20: «Sosteniamo la distribuzione dei vaccini in Africa»

Venerdì 27 Agosto 2021
Draghi, G20: «Sosteniamo la distribuzione dei vaccini in Africa»

Il presidente del consiglio Mario Draghi è intervenuto in videocollegamento alla Conferenza del G20 Compact with Africa. Ha speso una riflessione sull'importanza della distribuzione del vaccini anti Covid facendo notare che «nei paesi ad alto reddito quasi il 60% della popolazione ha ricevuto almeno una dose, mentre in quelli a basso reddito tale cifra è solo pari all'1,4%».

«La distribuzione equa di vaccini sicuri ed accessibili viene sostenuta dai paesi del G20 attraverso iniziative quali la Covax Facility e l'unità operativa per l'acquisto di vaccini per l'Africa, denominata 'Africa Vaccine Acquisition Task Team' (Avatt). Ad oggi la Covax ha spedito in tutto il mondo quasi 210 milioni di vaccini. È inoltre prevista una distribuzione di 400 milioni di vaccini in tutta l'Africa da parte dell'Avatt.» Queste cifre devono rappresentare solo l'inizio. Lo ha detto il premier Mario Draghi in videocollegamento.

«Il G20 ha inoltre introdotto un insieme di misure economiche per aiutare i paesi in via di sviluppo ad affrontare il rallentamento. Abbiamo sostenuto l'assegnazione da parte del Fondo monetario internazionale di nuovi Diritti Speciali di Prelievo per un totale di 650 miliardi di dollari, che servirà ad aumentare le riserve ed aiutare la ripresa globale. Di queste risorse, 33 miliardi di dollari verranno destinati a Paesi africani e stiamo lavorando per incrementare ulteriormente tale quota. Abbiamo accelerato il rifinanziamento di 'Ida-20', il fondo della Banca Mondiale per i paesi più poveri del mondo», ha sottolineato Draghi. 

 

«La popolazione africana è la più giovane del mondo, l'Africa è il futuro. Nonostante si trovi ad affrontare enormi problemi di natura politica, economica e sociale e stia subendo in maniera drammatica gli effetti del cambiamento climatico, l'Africa vanta comunque un vibrante settore privato con un numero crescente di imprenditori giovani e start-up promettenti. I paesi del Compact sono i più adatti a promuovere uno sviluppo economico inclusivo, grazie al vostro impegno verso un programma ambizioso di riforme. L'Italia ed il G20 vi sostengono nel modo più risoluto», ha detto Draghi.

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 18:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA