Di Maio torna nella sua vecchia scuola. Ma agli studenti è vietato protestare

Domenica 3 Febbraio 2019 di Mario Ajello
46

Domani il leader M5S, Luigi Di Maio, tornerà nella scuola Raffaele Imbriani, a Pomigliano d’Arco, in cui ha conseguito il diploma di maturità scientifica, ma gli studenti denunciano un problemino. Questo: il preside ha detto a tutti che nessuno può protestare per la visita. Gli studenti dicono che questa è una “censura”.

Tav, Salvini boccia Di Maio: «Grandi opere, nessuno stop. Piano Marshall per il rilancio»

Tutto è partito da una denuncia su Facebook da parte di Maurizia Di Buono, rappresentante degli studenti. “Ci hanno impedito di esprimerci, altrimenti ne pagheremo le conseguenze, ci abbassano i voti, dicono». Così parlando del divieto di qualsiasi forma di protesta, contestazione o manifestazione contro Di Maio. È lo stesso preside del liceo, il professore Domenico Toscano, a confermare la sua linea dura: “Se nella scuola qualcuno si mette a fare cose strane, poi si prenderà una nota. La nota disciplinare può influire sulla condotta e con il cinque in condotta si viene rimandati in tutte le materie. Io non voglio che Luigi Di Maio venga maltrattato, perché è una risorsa preziosa per tutta Pomigliano. Quella di lunedì non è una manifestazione politica”.

Ultimo aggiornamento: 4 Febbraio, 09:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci