Conte: «Draghi? Nessun attacco, sulla Giustizia si deciderà in parlamento»

Venerdì 9 Luglio 2021
Conte: «Draghi? Nessun attacco, sulla Giustizia si deciderà in parlamento»

«Si cerca sempre la contrapposizione Conte contro Draghi. Ma qui non è Conte contro Draghi», qui «si tratta di confrontarsi su principi e trovare delle soluzioni» dice l'ex premier, Giuseppe Conte, intervistato al convegno dei Giovani Imprenditori di Confindustria. «Penso che nessuno debba permettersi di dichiarare che si vuole fare un attacco al governo Draghi se semplicemente si vuole fare politica e invocare una legittima dialettica democratica che avverrà in Parlamento».

 

Riforma giustizia, Bonafede: «M5S come gli altri, con nuovo provvedimento aumenta il rischio impunità»

 

 

Conte sulla riforma della giustizia

 

 

«Apprezzo il lavoro della ministra Cartabia, si è molto impegnata, ma io non canterei vittoria, non sono sorridente sull'aspetto della prescrizione, siamo ritornati a una anomalia italiana» ha proseguito Conte. «Se un processo svanisce per nulla per una durata così breve non può essere una vittoria per lo stato di diritto». «Delle mediazioni erano state offerte, ci sono mille espedienti per assicurare una durata ragionevole dei processi accertando la verità».

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 15:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA