Berlusconi a Ischia: il centrodestra punta al 50% e no alle larghe intese

Berlusconi a Ischia: il centrodestra  punta al 50% e no alle larghe intese

di Marco Conti

dal nostro inviato 

ISCHIA - All’inizio della zona rossa, i residenti di Casamicciola colpiti dal terremoto hanno issato cartelli in vista dell’arrivo di Silvio Berlusconi sull’isola. “Ricostruzione subito come all’Aquila, chiedono i cittadini colpiti ad agosto da una forte scossa di terremoto. Sull’isola il Cavaliere arriva, per partecipare ad una manifestazione di Forza Italia a Lacco Ameno, direttamente da Ravello dove ieri ha preso parte al matrimonio della sorella di Francesca Pascale.

La campagna elettorale è di fatto già iniziata anche per il centrodestra e la manifestazione campana avviene in contemporanea ad altre iniziative che si svolgono tra oggi e domani al Nord anche per sostenere i referendum che si terranno in Lombardia e Veneto.

 Siete una componente preziosa di quel centro-destra che costruiremo insieme per realizzare la rivoluzione liberale della quale l'Italia ha bisogno”. Scrive l’ex presidente del Consiglio a Enrico Costa e ai partecipanti del convegno 'verso il 2018: una scelta da liberali’ in corso a Vicoforte nel cuneese. “Per Berlusconi “Enrico ha compiuto una scelta coraggiosa e coerente, lasciando la poltrona di Ministro e facendo prevalere la sua coscienza sull'interesse personale e sui vantaggi del potere. Lo ha fatto senza chiedere nulla in cambio, ma lanciandosi con entusiasmo in questa nuova avventura politica, di far crescere questa area liberale in un progetto politico organico”.

Berlusconi sostiene anche che il centrodestra “punta a conquistare il 50%” dei consensi e a governare”. Niente larghe intese e sostegno anche ai due referendum nordisti.

Ad Ischia Berlusconi arriva in ritardo per colpa di un’avaria ad uno dei due motori della barca che dalla costiera amalfitana lo stava portando nell’isola.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 14 Ottobre 2017, 13:07






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Berlusconi a Ischia: il centrodestra punta al 50% e no alle larghe intese
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2017-10-15 12:45:22
Destra e sinistra sono uguali, gli ultimi anni hanno certificato questa realtà, lo stesso parlamentare di dx è pronto ad estrarre dalla tasca la tessera opportuna, non se ne salva uno solo. Chi provasse a dissociarsi da questo concetto sarebbe anche peggio, nel senso che, o non ha ancora capito nulla e con poche speranze per il futuro, oppure in combutta con l'allegra banda.
2017-10-14 18:30:56
Il 50%, hahahahaha, hahahahaha..... Ciao.
2017-10-14 16:00:42
Dopo tanti anni mi ritrovo ancora lo spettro di berlusconi in politica, cose che puo' succedere solamente in Italia. Non che che c'e' l'abbia personalmente con Berlusconi anzi, mi e perfino simpatico. Ma il fastidio piu' grande sono quei elettori che ancora lo votano e lo sostengono
2017-10-14 16:48:33
E non da solo....pensi che sarà di nuovo associato a quell'altra banda bassotti della lega di salvini.
2017-10-14 14:42:16
Io, come penso milioni di italiani, non darò mai il voto al Centrodestra: in particolare Forza Italie e Lega Nord dopo che hanno votato la nuova legge elettorale il "Rosatellum" che permetterà a questi due Partiti, come prevedo dopo le elezioni politiche, anche se lo smentiranno, di allearsi con il Centrosinistra, in particolare con il Pd. Ricordo che il Pd ha permesso in questi cinque anni l'ingresso in Italia di milioni di migranti e insiste continuamente per approvare lo Ius Soli e non è detto che dopo le elezioni politiche, insieme al Centrodestra ci riesca.