No vax, fake news vaccini e posizioni anti-scienza: tutto il falso sul web (e finisce anche in Parlamento)

Giovedì 9 Settembre 2021 di Francesco Malfetano
No vax, fake news vaccini e posizioni anti-scienza: tutto il falso sul web (e finisce anche in Parlamento)

Magneti, poteri forti e sieri sperimentali. E ancora Paesi confinanti che non si fanno abbindolare come starebbe facendo l'Italia e vip non vaccinati perché unici destinati a sopravvivere. Il variegato universo no-vax italiano è balzato di nuovo agli onori della cronaca. Dopo la sovraesposizione mediatica ricevuta a seguito dell'inconcludente minaccia di bloccare le stazioni nei treni la settimana scorsa, le bufale che alimentano la fantasia di migliaia di italiani sono finite letteralmente al centro del dibattito politico. Nel corso delle discussioni in Parlamento sull'estensione del Green pass, si sono infatti iscritti a parlare diversi onorevoli che hanno sfiorato, o talvolta centrato in pieno, posizioni no-vax e anti-scientifiche. Hanno cioè incarnato appieno quella porzione della Penisola che sui social si scambia bufale e teorie del complotto senza soluzione di continuità. 

 

No Vax, blitz della polizia: in chat minacciavano violenze armate durante il raduno a Roma

Le bufale dei no vax

Tra le più diffuse in Italia - a giudicare dalle condivisioni e dai commenti ai post di certe pagine social - ci sono senza dubbio quelle sui poteri forti. Un'entità suprema che a secondo della declinazione del momento è composta solo dai politici o da strutture più articolate con imprenditori alle spalle e che costringe tutti a vaccinarsi, paga i Vip per portare avanti una campagna in tal senso o, soprattutto, non si fa vaccinare. Le foto col braccio in bella vista e il cerotto, non sarebbero altro che messe in scena; le siringhe piene in bella mostra, ma solo di soluzione fisiologica. Anzi: Non è vero che in Italia oltre il 70 per cento degli over 12 ha già ricevuto il vaccino come riportano i dati ufficiali del governo; in realtà gli immunizzati sono il 40 per cento. Agli altri sono state somministrate solo dosi placebo. Una strategia per avere un controllo sul numero della popolazione.

 

Donna no vax muore a 39 anni a Milano, contagiata tutta la famiglia: grave la mamma

 

Video

 

Gli interventi no vax alla Camera

Convinzioni assurde che, dopo mesi di propaganda a tamburo battente, hanno radicalizzato e non poco una buona fetta di quegli italiani non disposti a vaccinarsi. E allora giù con dimostrazioni pseudo-scientifiche dell'inefficacia e insicurezza dei vaccini. Una posizione riassumibile con l'intervento alla Camera di pochi giorni fa dell'onerevole Forciniti (L'alternativa C'è): «Volete far soffrire i cittadini che non si vaccinano perché non avete cuore la loro salute. L'Ema ci dice che servono almeno due anni di studi per capire gli effetti dei vaccini». Oppure Giuliodori (L'Alternativa C'è): «Non è chiaro perché si voglia vaccinare tutti. Nessuno ha spiegato le ragioni tranne che per alcune argomentazioni che di scientifico non hanno nulla». Grandi classici dell'universo anti-vaccinista che spesso si incrociano con un mai nascosto "pensate ai bambini". L'onorevole Volpi (L'Alternativa c'è): «Parliamo di una terapia genica, non sappiamo gli effetti a lungo termini, ci vuole più cautela sui minori». Con svariati altri deputati, spesso di Fratelli d'Italia, che adducono come esempio la posizione della Germania che «impedisce di vaccinare gli under 18, tranne che quelli con patologia grave» (Lucaselli, FdI). Peccato che la Stiko, l'ente regolatorio sanitario tedesco, abbia ormai dato il suo via libera al vaccino per tutti gli over12 ormai da metà agosto. 

 

Vaccino obbligatorio, Salvini spiazza i suoi elettori: il 70% è per imporre le iniezioni

 

 

Le bufale più assurde

Tra le più appassionanti delle assurdità che piacciono ai negazionisti del vaccino, ci sono poi le evidenze che i vaccinati si ammalano di più (per i guru no vax i preparati Pfizer e Moderna non proteggono affatto da contagi e patologia, anzi sono deleteri perché i non vaccinati si immunizzano naturalmente), sono responsabili per il moltiplicarsi delle varianti (il virus, imbattendosi in persone immunizzate, secondo muta in maniera più veloce per non essere sconfitto. Il risultato? Delta è colpa dei vaccinati), si sono fatti modificare il Dna (l'obiettivo è creare un'umanità geneticamente modificata e più controllabile) e impiantare dei microchip (sempre al fine di controllo, attraverso le antenne 5G, per trasformare la popolazione in una massa di piccoli robot servizievoli) diventando peraltro dei magneti (i vaccini conterrebbero ossido di grafene e quindi nel punto dell'iniezione i vaccinati attirerebbero cucchiai e monete con grande facilità).

 

Covid, morta ragazza di 26 anni a Palermo: «Il vaccino l'avrebbe salvata»

 

Un elenco indicibile di bestialità che, oltre a far sorridere, condiziona però un numero sempre troppo alto di persone e quindi rallenta l'immunizzazione del Paese in una fase - quella autunnale e della ripresa scolastica - che si annuncia determinante per l'immediato futuro. 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 17:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA