Milano, investito in motorino da un'auto pirata: Vincenzo morto a 19 anni

Martedì 27 Luglio 2021
Si è spento a 19 anni il ragazzo investito da un pirata della strada di 27 anni.

È morto questo pomeriggio Vincenzo Monti, il ragazzo di 19 anni investito lo scorso 19 luglio da un pirata della strada di 27 anni, mentre era in motorino con un amico a Senago, Milano. 

 

Milano, auto investe ciclista: 23enne muore dopo la corsa in ospedale

 

Dopo otto giorni di agonia e una gamba amputata, Vincenzo si è spento intorno alle 15.30 di oggi al San Gerardo di Monza, dove era stato portato d'urgenza: le lesioni causate dall'impatto non erano guaribili. Per l'amico che era sul mezzo con lui, invece, poche ferite ma è fuori pericolo. 

La sera stessa dell'incidente, la madre di Vincenzo ha avvisato i carabinieri e denunciato il 27enne di Paderno Dugnano (Milano), responsabile dell'incidente, che è scappato senza prestare soccorsi. Ora per il giovane si profila l'accusa di omicidio stradale.

 

LA DINAMICA DELLO SCHIANTO

Stava rientrando a casa in sella ad uno scooter insieme ad un amico, Vincenzo Monti, 19 anni, quando l'auto di un 27 enne li ha falciati facendogli perdere una gamba sulla provinciale di Senago (Milano). Dopo otto giorni di agonia all'ospedale di Monza, Vincenzo, nato e cresciuto a Senago, è morto intorno alle 15.30 di oggi: le lesioni riportate in seguito all'incidente non gli hanno lasciato speranza.

 

A travolgerlo in una sera d'estate insieme all'amico di sempre, ferito ma non in modo serio, è stato un 27 enne di Paderno Dugnano (Milano) che, dopo l'incidente, è fuggito via senza neppure fermarsi. È stata la madre, al ritorno a casa del figlio, appreso quanto era accaduto, a telefonare al 112 ed avvisare i carabinieri che il presunto responsabile di quel drammatico incidente era proprio lui. 

 

Ultimo aggiornamento: 18:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA