Milano, arrivano gelo e neve: allerta clochard

Martedì 13 Dicembre 2022 di Simona Romanò
Freddo intenso in arrivo

Settimana di freddo intenso a Milano, con nebbia, gelate e la prima spolverata di neve, che darà un tocco in più all’atmosfera natalizia che già si respira.

Ma, al di là del paesaggio suggestivo, a preoccupare sono eventuali disagi alla viabilità e i senzatetto che all’agghiaccio, sulle panchine, sotto i portici del centro, nei parchi, rischiano la vita. Ecco perché il Comune rinnova l’appello ai milanesi a «segnalare chi ha bisogno e magari è sconosciuto ai servizi sociali, chiamando lo 02 88 447 646, attivo 24 su 24, tutti i giorni». E dalla notte scorsa ha ripreso a circolare per le vie il bus degli Angeli di Atm, gestito dai City Angels.

GELATE & NEVE  

«Le temperature sono al di sotto delle medie stagionali», spiega Samantha Pilati, dell’Osservatorio meteorologico di Milano Duomo. L’inverno inizierà ufficialmente tra una decina di giorni, ma a Milano e in Lombardia è già arrivato il gelo per un nucleo d’aria di origine polare. «Oggi sarà la giornata più fredda con cielo nuvoloso, le minime vicine lo zero in città, sottozero nell’hinterland, e le massime non oltre i tre gradi», aggiunge l’esperta. «Domani un lievissimo rialzo termico  e giovedì arriva la pioggia che dal pomeriggio si trasforma, secondo le previsioni, in neve». Non si pensa ad un accumulo consistente ma, di notte e al mattino, le minime sono in picchiata, quindi, il rischio sono le insidiose lastre di ghiaccio.  

ALLERTA CLOCHARD

«I posti letto nei dormitori ci sono», assicurano dal Comune. Sono tre le strutture che sono aperte dal 28 novembre (viale Puglie, via Barabino, via Saponaro) e che potrebbero riempirsi in queste nottate gelide. Così Palazzo Marino è pronto «ad aprire anche il mezzanino della metropolitana in Stazione Centrale e altri due centri, in corso di Porta Vigentina e in via San Marco», così da non lasciare nessuno senza un giaciglio caldo. L’ingresso alle strutture è possibile presentandosi al Centro Sammartini, che è il punto di accesso di tutti i servizi.

IN STRADA Gli aiuti per i senzatetto iniziano in strada. S’intensifica anche il controllo del territorio e dalla notte scorsa circola (da lunedì a venerdì, dalle 21.00 alla mezzanotte, fino a marzo), nei luoghi dove generalmente gli homeless cercano rifugio, il Bus degli Angeli Atm, gestito dai  City Angels. Il mezzo bianco, lungo 12 metri, è attrezzato per portare pasti caldi, bevande, coperte, indumenti. È  dotato anche di una zona comfort per assistere i più bisognosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA