Incidente sul Rutor, la vittima italiana è il pilota Maurizio Scarpelli

Scontro elicottero-ultraleggero in Val d'Aosta: la vittima italiana è il pilota Maurizio Scarpelli
È il pilota Maurizio Scarpelli la vittima italiana del tragico incidente costato la vita a 5 persone sul ghiacciaio del Rutor, nell'alta Valle d'Aosta. Come ogni giorno era alla cloche dell'elicottero dell'heliski quando è avvenuto lo scontro con l'ultraleggero francese. Ci sono anche due feriti gravi e due passeggeri che risultano ancora dispersi. Scarpelli, 53 anni, era originario di Reggello e residente a Firenze. 



L'elicottero era la sua vita. Scorrendo la sua pagina facebook sono moltissimi i post dedicati al suo lavoro che amava e faceva con estrema passione.«Al lavoro in un paesaggio da fiabe!!!», scriveva appena cinque giorni fa postando tre foto di panorami mozzafiato di Courmayeur e l'elicottero dell'eli-ski. 

«L'alba sul Monte Bianco», recita un altro post, datato 13 gennaio. Lo stesso giorno in cui Scarpelli pubblica anche un video che lo mostra alla guida dell'elicottero impegnato come ogni giorno a portare sci-alpinisti in quota.

Cordoglio per la sua scomparsa è stato espresso da Cristiano Bellucci, sindaco di Reggello dove Scarpelli era molto conosciuto. Il sindaco ha ricordato la sua grande passione per il volo, e il suo impegno anche nell'antincendio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 25 Gennaio 2019, 21:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Incidente sul Rutor, la vittima italiana è il pilota Maurizio Scarpelli
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti