Ida Di Benedetto, cosa è successo? Ladri in casa mentre lei e Giuliano Urbani dormivano. Lei: «Andrò via»

Gli intrusi, una volta dentro, hanno chiuso a chiave i due nella stanza da letto mentre stavano riposando

Venerdì 22 Settembre 2023
Ida Di Benedetto, cosa è successo? Ladri in casa mentre lei e Giuliano Urbani dormivano. Lei: «Andrò via»

Ore da incubo per l'attrice Ida di Benedetto e il suo partner, Giuliano Urbani, che all'alba di martedì scorso, nell'abitazione napoletana dell'artista, sono stati vittima di una rapina.

I due sono legati dal 1995. Giuliano Urbani è stato ministro dei Beni e delle Attività culturali dal 2001 al 2005. La relazione fu resa resa pubblica dalla coppia nel 2005. I ladri, secondo quanto ha reso noto la stessa attrice, si sono introdotti nelle prime ore del mattino nell'appartamento, che si trova alla Riviera di Chiaia e dove ora la Di Benedetto ha paura di tornare.

Ida Di Benedetto e Giuliano Urbani, l'attrice e l'ex ministro rapinati in casa

Rapina a Ida Di Benedetto e Giuliano Urbani, cosa è successo

Gli intrusi, una volta dentro, hanno chiuso a chiave i due nella stanza da letto mentre stavano riposando. L'attrice e produttrice cinematografica, però, s'è accorta di quanto stava accadendo e ha cercato di lanciare l'allarme urlando a squarciagola dal balcone. Solo dopo un pò qualcuno ha agito: Una donna, che ha avvertito la polizia. Sono stati gli agenti a liberare la coppia. «Sono terrorizzata, soffro di claustrofobia e questa è la terza volta che subisco un furto. Sono stanca. La città è abbandonata, andrò via», ha detto l'attrice 78enne che, fa sapere, ora la notte non riesce più a chiudere occhio. «Vengo a Napoli per guardare il mare dal balcone di casa mia - aggiunge Di Benedetto - ma deve essersi sparsa la voce, sanno chi siamo e ogni tanto ci prendono di mira, si stanno accanendo contro di noi: Soffro di crisi di panico e non posso vivere così». Sull'accaduto indagano la Squadra Mobile e il commissariato San Ferdinando, quartiere dove si trova l'antico palazzo della Riviera di Chiaia al cui primo piano c'è la casa dell'attrice. Magro, rispetto alle scorse volte, il bottino: secondo quanto si è appreso, cellulari, l'orologio dell'ex ministro 86enne, documenti e profumi. Le scorse due volte non era andata così bene: dopo il furto dell'auto ci fu, circa un anno e mezzo fa, quello dell'argenteria e dei gioielli tra cui «anche un anello di mia madre - dice l'artista - a cui ero molto legata».

Il nuovo Parlamento: nome per nome tutti gli eletti alla Camera e al Senato

 

Rapina choc, lo sfogo di Ida Di Benedetto

«Non ce la faccio più», è lo sfogo all'ANSA dell'attrice: «la sera chiudiamo i balconi con una spranga di ferro, che mi sono fatta costruire da un fabbro». Di Benedetto lancia anche un appello alla premier Giorgia Meloni a cui chiede un'operazione anticamorra laddove c'è il suo appartamento, nella zona della «Torretta» della città, ormai diventata, dice, «ostaggio della criminalità». Ida Di Benedetto è sempre stata legata alla città che le ha dato i natali il 3 giugno del 1945: durante la sua carriera ha vinto David di Donatello come migliore attrice non protagonista nel 1981, due Nastri d'argento nel 1980 e nel 1981 (rispettivamente come migliore attrice protagonista e come migliore attrice non protagonista) e, nel 2014, l'Excellence award miglior attrice nell'ambito del Foggia Film Festival. Tra i volti noti di "Un Posto al Sole", dove ha interpretato il ruolo della contessa Federica Palladini, dal 1995 è sentimentalmente legata a Giuliano Urbani, 86 anni, che dal 2001 al 2005 ha ricoperto la carica di ministro dei Beni e delle attività culturali.

Ultimo aggiornamento: 17:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA