Halloween all'Italiana: gli appuntamenti con più brividi. La guida

PER APPROFONDIRE: 2018, appuntamenti, guida, halloween
Halloween all'Italiana: gli appuntamenti con più brividi
Dolcetto o scherzetto? Arriva Halloween e in tanti in queste ore preparano i costumi per efste "terrificanti" oppure  le valigie per concedersi una minifuga prima della lunga «tirata» di lavoro e scuola fino a Natale.

LEGGI ANCHE: Luna park ad Halloween: ecco i 5 parchi giochi più paurosi al mondo

OLTRE 7 MILIONI IN VIAGGIO PER IL PONTE
Saranno in movimento circa 7 milioni e 304 mila italiani, anche grazie alla complicità di un calendario particolarmente favorevole. A fare il pieno - come emerge dalla rilevazione di Federalberghi che da quella di Federturismo Confindustria - saranno le tradizionali mete d'autunno: città d'arte e montagne. La casa di parenti o amici sarà l'alloggio preferito dal 30,8% dei viaggiatori, seguita a stretto giro dall'albergo (23,7%) e dalla casa di proprietà (11,4%). Ogni persona spenderà mediamente 326 euro fra trasporto, vitto, alloggio e divertimenti, con un giro di affari complessivo di circa 2,38 miliardi di euro.

 
 


TANTE LE FESTE PER LA ZUCCA
Dalla zucca marina di Chioggia a quella violina di Ferrara, da quella di Castellazzo Bormida alla zucca lardaia di Siena, da quella Berrettina piacentina alla Delica e quella Cappello da Prete. La regina di Halloween è anche una delle grandi protagoniste dell'autunno. La Coldiretti ha realizzato anche un dossier sulla produzione Made in Italy di questo ortaggio (che nel 2018 fa registrare uno storico aumento record del 19% in quantità) e un manuale per realizzare una zucca di Halloween doc.

HALLOWEEN ANCHE IN LIBRERIA, AL TEATRO E AL CINEMA
Brividi e spettri si ritrovano anche in libreria: per i più piccoli ci sono i falafel da brivido e i micetti vendicatori di Amelia Fang e il ballo di di Mezzanotte di Laura Ellen Anderson (Il battello a Vapore) oppure Mortina e l'amico fantasma di Barbara Cantini (Mondadori) in cui la bambina zombie dovrà vedersela con un misterioso bambino fantasma che non ricorda più il suo nome.

 
 


Viaggio da brivido nella Capitale con Fantasmappa - Guida ai misteri di Roma (Tic Edizioni). Il 31 ottobre alla Casa delle Letterature c'è Frankenreads - Maratona di lettura della nuova edizione di Frankenstein pubblicata da Neri Pozza con Nadia Fusini, Maya Sansa e Cristina Donadio. Dalle 22 alle 6 del mattino Frankenstein Maratona anche al teatro Arena del Sole di Bologna con 'Don't dream it, read it'. Chi sceglie il cinema troverà Halloween, sequel da record dell'omonima saga creata nel 1978 dalla mente del veterano dell'horror John Carpenter, con Jamie Lee Curtis tornata nei panni di Laurie Stroode nella partita finale per la morte o la vita con Michael Myers.


STEPHEN KING
E' tuttavia lui la star dell'ditoria mondiale alla vigilia di Halloween:  le librerie americane sono state invase dal nuovo romanzo di Stephen King, meno macabro del solito, decisamente più corto (solo 160 pagine) ed anche, per certi aspetti, edificante dal punto vista etico. Si intitola «Elevation», pubblicato da Scribner, e segna il ritorno del re del brivido a Castle Rock, la più nota delle spaventose città del Maine nel canone di King. «Elevation» è stata concepita dal maestro dell'horror all'americana come una storia che vuole essere anche un ammonimento contro i pregiudizi sociali, «alla nostra cultura che divide» e al tempo stesso un racconto «gioioso ed edificante» pur con un tocco di tristezza. Protagonista è Scott Carey, che si troverà a dare un sostegno a una coppia di donne omosessuali alle prese con pregiudizi degli abitanti del paese, che non vedono di buon occhio l'apertura di un ristorante da parte loro.


FESTA DA BRIVIDO NEI PARCHI
Da Roma a Torino, tanti eventi per festeggiare in famiglia nei parchi divertimento: un mese di festa a Cinecittà World e la Halloween Horror Nightmare a Rainbow MagicLand. A Mirabilandia c'è un Festival dedicato e una «Extreme Horror Experience». Torna anche la diciassettesima edizione di Gardaland Magic Halloween e al Bioparco Zoom di Torino c'è la Zombie Zone.


Da consultare anche la guida del Touring Club Italiano con decine di eventi nei luoghi più all'insegna del mistero della penisola.
 



HALLOWEEN E I BAMBINI
La festa di Halloween, con i suoi mostri e zombie, «fa bene ai bambini, perchè aiuta ad esorcizzare le paure». A sottolinearlo è Paola Vinciguerra, psicoterapeuta e presidente dell'Associazione Europea Disturbi da Attacchi di Panico (Eurodap). 'Dolcetto o scherzetto?', spiega l'esperta, «non solo è una filastrocca per bambini, ma un vero e proprio mantra per esorcizzare la paura dei mostri, della morte e del buio. Se fino a qualche anno fa l'unica occasione che avevano i piccoli per mascherarsi era il carnevale, ora è durante le festa di Halloween che si dà libero sfogo alla più macabra fantasia. La notte del 31 ottobre spettri spaventosi, streghe cattive, vampiri affamati, mummie e zombie, ritornano in vita e così la paura lascia spazio al gioco e al divertimento». L'emozione della paura, sottolinea, «è fondamentale nell'essere umano, poiché ci protegge da pericoli che possono nuocere alla nostra vita o quella degli altri. Ciò che ci è estraneo può coglierci alla sprovvista facendoci sentire indifesi. I bambini questo lo sanno benissimo. Di solito quando si è piccoli si tende a sentirsi minacciati da elementi animati e inanimati: buio, mostri, vuoto, ombre. Ma nella notte di Halloween è diverso. Tutte le paure possono essere normalizzate e per una notte diventano oggetto di scherno e ironia da parte di tutti».

Tutto questo avviene perchè i bambini «travestendosi da mostri e zombie mettono in atto una forma di esorcizzazione di ciò che solitamente indurrebbe loro terrore. Nel gioco della finzione, infatti, il bambino scopre come anche questi personaggi non sono poi così pericolosi e può percepire il fatto che fanno parte di un mondo immaginario. Scherzare su questi personaggi legati alla morte può essere cioè un modo per sottrarsi all'angoscia della fine e della perdita della vita». Insomma, «incarnare noi stessi il mondo dell'occulto, che spesso rievoca paure arcaiche - osserva Vinciguerra - diventa un modo ludico per sentirci inconsciamente al sicuro». La paura, conclude, «è uno degli elementi principali dell'autoconservazione, che ci consente di tenerci lontani dai pericoli. Ma, come per i bambini durante la festa di Halloween, essa può essere esplorata e superata».


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 30 Ottobre 2018, 17:38






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Halloween all'Italiana: gli appuntamenti con più brividi. La guida
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti