Greta Beccaglia, daspo di tre anni ad Andrea Serrani, il tifoso che l'ha molestata in diretta tv

Martedì 30 Novembre 2021
Greta Beccaglia, daspo di tre anni ad Andrea Serrani, il tifoso che l'ha molestata in diretta tv

Il questore di Firenze ha emesso un Daspo di 3 anni, senza altre prescrizioni, per tenere lontano da manifestazioni sportive Andrea Serrani, il tifoso della Fiorentina di 45 anni accusato di aver molestato la giornalista Greta Beccaglia durante una diretta tv dall'esterno dello stadio di Empoli il 27 novembre. Il tifoso, un ristoratore della provincia di Ancona, è stato individuato con le immagini delle telecamere e la giornalista lo ha querelato per le molestie.

 

Il questore di Firenze, Filippo Santarelli, ha emesso ieri il daspo, che è entrato in vigore oggi. La misura di prevenzione vieta a Serrani per tre anni di accedere agli stadi. Già questa sera Serrani non potrà assistere alla partita della Fiorentina Andrea Serrani è indagato dalla Procura di Firenze nell'ambito di un'indagine che ipotizza il reato di violenza sessuale. Il tifoso della Fiorentina si è scusato («Non merito la gogna mediatica che si è scatenata contro di me Non ho mai fatto male a nessuno e vivo la mia vita lavorando»). Ma per Greta Beccaglia le sue scuse sono «irricevibili».

 

 

 

 

Sospeso il giornalista di Toscana Tv

È stato sospeso dalla conduzione il giornalista Giorgio Micheletti, protagonista della diretta televisiva di sabato scorso su Toscana Tv durante la quale la giornalista Greta Beccaglia, fuori dallo stadio 'Castellanì di Empoli, al termine della partita Empoli-Fiorentina, è stata molestata da un tifoso viola. La sospensione è stata comunicata dalla direzione e dalla proprietà dell'emittente Toscana Tv. Volto noto dei programmi calcistici dei network privati, Micheletti aveva invitato la collega a «non prendersela» per ciò che era accaduto. «Abbiamo condiviso con il giornalista Giorgio Micheletti di concedergli l'opportunità di un momento di riflessione e di pausa professionale nella conduzione del format 'A Tutto Gol', al fine di chiarire lo svolgimento dei fatti riservandoci di valutare eventuali provvedimenti disciplinari», si legge nel comunicato diffuso da Toscana Tv. «La nostra emittente conferma il proprio sostegno e la propria solidarietà a Greta Beccaglia. L'aspettiamo nei nostri studi quanto prima nel solco della positiva collaborazione svolta fino ad oggi. Quello che è accaduto è una molestia. Una cosa inaccettabile - continua l'emittente - Se Gretà vorrà, saremo al suo fianco nella denuncia sporta e speriamo che quanto accaduto possa aiutare noi, il mondo dell'informazione e nella fattispecie il mondo del calcio parlato, a costruire un 'discorsò pubblico più rispettoso». Contattato dall'Adnkronos, Micheletti si è detto «dispiaciuto» ma ha riconosciuto che «la decisione presa di comune accordo con l'emittente sia adesso la soluzione migliore».

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 15:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA