Gratta e Vinci rubato a Napoli, l'anziana incassa i soldi ma è costretta a sparire: troppe richieste di aiuto

Alla donna era stato sottratto il biglietto da mezzo milione di euro. Il tabaccaio resta in carcere.

Giovedì 30 Settembre 2021
Gratta e Vinci rubato a Napoli, l'anziana incassa i soldi ma è costretta a sparire: troppe richieste di aiuto

Il premio da mezzo milione di euro è sul suo conto corrente, mentre resta in carcere il tabaccaio che aveva tentato di impossessarsi del tagliando fortunato. E' finito l'incubo per l'anziana napoletana derubata dal tabaccaio del Gratta e Vinci che aveva vinto.  «Ringrazio la Procura, i carabinieri e l’Agenzia delle Dogane», è con queste parole, pronunciate per bocca del suo legale e consegnate a Il Corriere della Sera, che la signora chiude la vicenda di cui è stata vittima, dopo essere riuscita a incassare il premio.

Il tabaccaio Gaetano Scutellaro, intanto, resta in carcere. La procedura avviata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli si è così completata, prima con il bonifico da 500mila euro e poi con la conferma che i soldi sono arrivati sul conto corrente della 69enne napoletana. La donna nel frattempo ha dovuto far perdere le sue tracce. Troppe le richieste di aiuto economico che le sono arrivate.

Gratta e vinci rubato, l'anziana incasserà la vincita: i soldi martedì

 

 

Ultimo aggiornamento: 20:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA