Francesca Mirarchi morta a 19 anni: precipitata in un canalone per «catturare l'alba»: era una promessa dell'atletica

Domenica 1 Agosto 2021 di Francesco Gentile
Francesca Mirarchi morta a 19 anni: precipitata in un canalone per «catturare l'alba»: era una promessa dell'atletica

È morta in alta montagna per il desiderio romantico di catturare l’alba con una foto. Francesca Mirarchi, 19enne di Lissone vicino Milano, promessa dell’atletica leggera, è stata ritrovata venerdì in fondo a una scarpata di 15 metri. Aveva passato la notte in tenda con tre amici, una ragazza e due ragazzi, vicino ai Laghi Gemelli, una delle mete più famose del Parco delle Orobie Bergamasche, e verso le cinque e mezza si era allontanata da sola per fare una foto con lo smartphone. Si era alzata quando fuori faceva ancora buio, stando attenta a fare poco rumore per non svegliare la comitiva. Senza paura si è incamminata sui prati ancora bagnati di rugiada alla ricerca del punto migliore per immortalare l’alba.

Incendi Pescara, anche gli ombrelloni in fiamme: terrore tra i bagnanti

Francesca, l'arrivo degli elicotteri

Quando i suoi compagni di escursione si sono svegliati hanno subito capito che qualcosa non andava. I quattro infatti erano rimasti d’accordo di scendere a valle di buon mattino perché le previsioni davano brutto. Verso le 9 sono arrivati due elicotteri e i cinofili dei vigili del fuoco e grazie all’aiuto di un drone i soccorsi hanno trovato il corpo della ragazza alla base di un salto di roccia. Una caduta di 15 metri che le è stata fatale e su cui l’autopsia toglierà ogni dubbio. Il timore dei compagni è che avrebbero potuto accorgersi prima della sua scomparsa e forse fare in tempo a salvarla. Uno di loro, in particolare, si sarebbe ricordato che Francesca aveva detto di voler vedere l’alba.
Ora il mondo dell’atletica leggera è in lutto. Le condoglianze riempiono la pagina Facebook dell’Atletica Riccardi 1946, società sportiva milanese che la ragazza ha rappresentato dal 2017 al 2020, conquistando il titolo regionale Allieve della staffetta 4x400 nel 2018 e disputando i campionati italiani di categoria nello stesso anno sui 400 metri a ostacoli. Di «angelo chiamato in cielo» scrive Peppe; «che dolore per tutta la famiglia dell’atletica», lamenta Esther; e di «incidente incredibile» parla Franco, mentre tutti descrivono la ragazza come «estroversa, solare, educata e discreta».

 

 

Genitori distrutti

La stranezza è che i social di Francesca non sono pieni di foto, di pose e di panorami, come qualcuno sospettava, ma spogli, essenziali, quasi distratti. Può darsi che la giovane atleta volesse fare una foto per sé, o semplicemente cogliere il momento per due passi e pensieri, ma questo nessuno lo saprà mai.
I genitori, distrutti, l’avevano cresciuta a pane e sport. Il padre Beppe è presidente della Cinisello Balsamo Atletica, realtà di riferimento dove Francesca aveva cominciato il servizio civile da maggio. «Era diventata la mascotte dell’ufficio - la ricorda l’assessora allo Sport Daniela Maggi. - Siamo tutti increduli, era una ragazza meravigliosa e si era subito inserita senza problemi in un ambiente in cui era la più giovane. Non ci si può pensare: l’avevo sentita qualche giorno fa per preparare l’open day dello sport in città. Stava formando un bel gruppo con gli altri ragazzi del servizio civile, qui in comune, che sono rimasti tutti sconvolti. Era educata, riservata, l’espressione della sua famiglia. Non si può morire così». 

Incendi, roghi in tutto l'Abruzzo: case minacciate e bagnanti in fuga

«Una tragedia per cui non ci sono parole», chiosa il sindaco di Cinisello Giacomo Ghilardi. Cordoglio anche nella sua città, Lissone, dove la sindaca esprime «grande sgomento ed enorme tristezza, manifestando idealmente vicinanza sia alla famiglia sia agli amici che erano con lei». 
 

 

L'ultimo saluto

Ieri alla casa funeraria Pirovano di Cinisello era una via vai di famigliari, amici e sportivi per un ultimo saluto a Francesca. I funerali si tengono oggi Lissone, nella chiesa dei Santi Pietro e Paolo alle 14,30, e nonostante il generale agosto ci si aspetta la riunione del mondo dell’atletica milanese, colpito dal lutto di una ragazza che come emerge dalle foto pubblicate nelle ultime ore era bella, bionda, solare e pronta a dedicarsi agli altri in famiglia, con gli amici e nel servizio civile declinato, anche quello, in versione sportiva.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Influencer scatta un selfie sul bordo di una cascata ma scivola e muore: Sofia aveva 32 anni

Precipita dalle cascate di Acquafraggia e muore: «Voleva fare una foto». Grave il marito che ha cercato di salvarla

Ultimo aggiornamento: 2 Agosto, 10:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA