Imposta male la sveglia, vescovo si addormenta e salta la messa di Natale: «Pensavano mi fosse venuto un colpo»

Il vescovo di Vittorio Veneto, in provincia di Treviso, ha impostato male la sveglia scatenando il panico tra i fedeli

Lunedì 26 Dicembre 2022 di Redazione Web
Imposta male la sveglia, vescovo si addormenta e salta la messa di Natale: «Pensavano mi fosse venuto un colpo»

Nella notte di Natale a Vittorio Veneto, in provincia di Treviso, in molti hanno pensato al peggio. Monsignor Corrado Pizziolo, il vescovo del comune, avrebbe dovuto celebrare la messa di mezzanotte, ma non si è presentato. Fedeli e preti hanno temuto che fosse accaduto qualcosa di grave, ma si è trattato di un banale errore. A far saltare l'importante appuntamento, infatti, è stata una sveglia impostata nel modo sbagliato.

Leggi anche > Torre del Greco, assalto armato in pizzeria: spari e banditi in fuga con gli orologi preziosi, terrore fra i clienti

La storia

 

A raccontare l'accaduto è stato lo stesso vescovo. Il giorno successivo, infatti, mentre era sull'altare per la messa del giorno di Natale si è scusato con i presenti scatenando l'ilarità dei fedeli. «Ringrazio don Graziano e gli chiedo scusa perché gli ho fatto prendere quasi un colpo», ha detto monsignor Pizziolo rivolto al parroco della cattedrale di Sacile dove, come di consueto, il vescovo avrebbe dovuto celebrare la messa della notte di Natale.

L'errore

«C'era la messa alle 24 e alle 9 io avevo finito di mangiucchiare qualcosa.

Ho detto 'mi metto un po' sul divano in attesa' e ho messo la sveglia ma, invece di metterla alle 22.50, l'ho messa alle 10.50 del giorno dopo e quindi non ha suonato», ha raccontato tra le risate e gli applausi. «Ad un certo punto ho sentito bussare alla porta. Ed era la direttrice, fatta venire da Don Graziano preoccupato che mi avesse preso un colpo, come era immaginabile» ha aggiunto monsignor Corrado Pizziolo ridendo. Sfortunatamente, però, a quel punto era tardi per celebrare la messa e a sostituire il vescovo ci ha pensato il direttore dell’ufficio liturgico diocesano, don Mirco Miotto, annunciando che il prelato aveva avuto un imprevisto. «Ringrazio don Mirco che mi ha sostituito e ha celebrato la messa di Mezzanotte - ha aggiunto -. Non merito proprio l'applauso ma cosa volete, sono cose che capitano».

Ultimo aggiornamento: 27 Dicembre, 09:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA