Segregata, picchiata e appesa a testa in giù per 17 ore: «Il mio compagno non accettava i miei figli». La storia a Pomeriggio 5

Vanessa, picchiata e appesa a testa in giù per 17 ore: «Il mio compagno non accettava i miei figli»

di Emiliana Costa

A Pomeriggio 5 la storia di Vanessa (nome di fantasia) una mamma 40enne di Vibo Valentia, che sarebbe stata segregata, picchiata e appesa a testa in giù per 17 ore. La donna, salvata dai carabinieri, ha raccontato a Barbara D'Urso che i suoi aguzzini sarebbero stati il compagno e i due fratelli dell'uomo, che non avrebbero mai accettato i suoi due figli nati da una relazione precedente. «Ora i miei tre carnefici - ha spiegato Vanessa - sono stati arrestati».

Gessica Lattuca, iniziate le ricerche del corpo della ragazza

Poi la donna avrebbe raccontato il suo calvario: «Io ho due ragazzi nati da una storia precedente e il mio compagno non li ha mai accettati, non voleva che vivessero con noi. È iniziato tutto di sabato pomeriggio. Ero in casa sul divano e lui mi dice di andare a fare la spesa. A Vibo abbiamo incontrato i suoi due fratelli con un furgone. Mi hanno preso a calci e pugni e buttata nel veicolo. Mi hanno portato in un magazzino e mi hanno appesa a testa in giù alla macchina per tostare le noccioline. Poi mi hanno spostato in un altro magazzino sempre picchiandomi e appendendomi a testa in giù. Mi dicevano che dovevo morire. Mi hanno perfino messo le mani dentro la bocca per tirarmi la lingua. Sono riuscita a sopravvivere pensando ai miei figli.  Poi la domenica verso le 16 mi hanno slegato e mi hanno riportato verso casa. Il mio compagno non si aspettava che lì ci fossero la mia famiglia e i carabinieri. Mio figlio di 21 anni, non vedendomi, aveva infatti lanciato l'allarme. Ai carabinieri il mio compagno ha detto che ero stata aggredita per strada e che lui mi aveva salvato. Ma quando sono riuscita a parlare, ho rivelato tutto e ho indicato i luoghi dove ero stata chiusa. Ora loro sono stati arrestati».



Rubata la lapide del piccolo Loris, Barbara D'Urso choc: «Di Veronica Panarello non mi frega...»

Poi Vanessa ha concluso con un appello: «Voglio lanciare un messaggio alle donne, al primo schiaffo scappate».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 4 Ottobre 2018, 19:08






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Segregata, picchiata e appesa a testa in giù per 17 ore: «Il mio compagno non accettava i miei figli». La storia a Pomeriggio 5
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti