Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Benetton e Oliviero Toscani, divorzio dopo le frasi choc sul Ponte Morandi: «impossibile continuare la collaborazione»

Giovedì 6 Febbraio 2020
Oliviero Toscani

“Ma a chi interessa che caschi un ponte, smettiamola!”, con queste parole il noto fotografo Oliviero Toscani aveva commentato, ospite della tramissione radiofonica “Un giorno da pecora”, il crollo del Ponte Morandi, che lo 14 agosto 2018 provocò la morte di 43 persone, attirando su di sè naturalmente una valanga di critiche. Dopo le sue frasi, il gruppo Benetton ha deciso di interrompere con lui i rapporti lavorativi.

Leggi anche > Morto Kirk Douglas, padre di Michael: aveva 103 anni



L’addio è stato sancito in una nota: “Benetton Group, con il suo Presidente Luciano Benetton, nel dissociarsi nel modo più assoluto dalle affermazioni di Oliviero Toscani a proposito del crollo del Ponte Morandi, prende atto dell'impossibilità di continuare il rapporto di collaborazione con il direttore creativo”.
E nel comunicato Benetton e l’azienda comunque “rinnovano la loro sincera vicinanza alle famiglie delle vittime e a tutti coloro che sono stati coinvolti in questa tremenda tragedia”.
Oliviero Toscani, dopo le critiche, si era difeso parlandolo di “frase estrapolate dal contesto”, ma evidentemente le scuse non sono bastate per evitare l’allontanamento lavorativo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA