Massacrata di botte e uccisa al festino nella villa in Costa Smeralda: muore a 34 anni

PER APPROFONDIRE: morta, omicidio
La caserma dei carabinieri di Olbia in Sardegna
Una donna marocchina residente ad Arzachena, in Gallura, Zeneb Badid, 34 anni, è stata massacrata di botte e uccisa probabilmente durante un festino a base di droga e alcol in una casa sulle colline di Baia Sardinia, vicino ad Arzachena in Costa Smeralda, una delle zone più belle e chic della Sardegna.

Francesco freddato con un colpo alla testa e trascinato sull'asfalto: brutale omicidio nel Salento

La donna era stata ricoverata in gravissime condizioni martedì nell'ospedale Giovanni Paolo II di Olbia, dove è morta nella notte. Fermati dai carabinieri con l'accusa di omicidio due connazionali, Jalal Hassissou, 40 anni, e Soufyane El Khedar, 36 anni.

Gli aggressori l’hanno afferrata per i capelli e sbattuta più volte la testa contro il water e il lavandino del bagno, riducendola in fin di vita. Poi la morte al nosocomio di Olbia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 25 Luglio 2018, 09:11






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Massacrata di botte e uccisa al festino nella villa in Costa Smeralda: muore a 34 anni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2018-07-26 16:29:00
Se Mattarella non ne ha parlato, non è importante, vero direttore?
2018-07-25 22:55:26
Ma adesso i marocchini fanno pure festini in villa con donne, alcol e droga sulla Costa smeralda ? E gli italiani intanto vanno alla caritas ....
2018-07-25 22:30:48
ma gli islamici fanno quelle cose, festini: sesso alcool e droga?
2018-07-25 14:55:55
musulmani brava gente (!)
2018-07-25 14:53:04
Vi raccomando, o eccelsi Mattarella e Bergoglio, continuate a far venire marocchini in Italia. Sono delle risorse.