Vigilante accoltellato in metro a Roma, il racconto: «Mi ha assalito all'improvviso, non potevo difendermi»

PER APPROFONDIRE: roma, vigilante accoltellato
«Mi ha assalito all'improvviso», il racconto del vigilante accoltellato

di Alessia Marani

«Mi ha assalito all'improvviso, a freddo. Non ho avuto nemmeno il tempo di reagire, ho provato a inseguirlo». Così Massimo Petrini, 58 anni, da circa quattro in servizio di vigilanza alla stazione Tiburtina per conto della società dell'Urbe, ha ricostruito quanto accaduto prima di arrivare in ospedale.

Roma: straniero accoltella vigilante, lo disarma e si uccide nella metro B Tiburtina
Vigilante accoltellato in metro, un'infermiera lo ha salvato: «Gli tamponavo la ferita mentre tutti scappavano»

«Non mi sembrava nemmeno una faccia conosciuta», ha raccontato. L'uomo è stato trasportato al pronto soccorso dell'Umberto I e, per precauzione, trasferito nella Rianimazione, ma le sue condizioni vanno migliorando. Non è in pericolo di vita. Se la caverà. Ma ha rischiato di morire. Il Savip, Sindacato autonomo di vigilanza privata, dopo l'episodio di ieri a Tiburtina, è tornato a chiedere maggiori tutele per i vigilantes. «Innanzitutto - afferma il segretario generale, Vincenzo Del Vicario - certi servizi dovrebbero essere svolti da guardie che hanno uno specifico addestramento e particolari dotazioni, come i giubbetti leggeri di protezione. In un luogo come la Stazione Tiburtina, poi, il collega è stato assalito quando si trovava solo. Invece, noi riteniamo che vi debbano essere almeno due operatori, come avviene per le forze di polizia».
 
 
 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 27 Settembre 2019, 09:41






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Vigilante accoltellato in metro a Roma, il racconto: «Mi ha assalito all'improvviso, non potevo difendermi»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-09-27 14:06:01
poi chiameranno la "Bones de noantri" per svelare tutti i misteriosi precedenti (psichiatrici) del "matto".
2019-09-27 11:21:09
mentre continuano le ricerche per tentare di capire l'identità dello straniero congolese,la Repubblica ha già fatto sapere che si tratta di una persona con problemi psichici come comprovato dalle carte reperite in casa dello straniero.Ma guarda che efficienza!nel titolo si omette di dire che si tratta di uno straniero,poi a casa sua trovano addirittura i documenti attestanti il suo disagio psichico.Un augurio di pronta guarigione al signor Petrini.
2019-09-27 13:02:08
hanno "adottato" la "politica europea" standardizzata ampiamente utilizzata da Francia,Germania,Olanda,ecc. [per NON far aumentare"la percezione di insicurezza"] un "cane sciolto""un pazzo isolato""l'ISIS non centra"