Cane pastore sbrana uno Yorkshire e assale due donne: fermato con un colpo di fucile

Mercoledì 17 Novembre 2021
Il cane sporco di sangue che a Velletri ha sranato un piccolo Yorkshire e poi ha ricevuto una fucilata
11

Spara a un cane per difendere alcune parenti attaccate dall’animale che, inferocito, aveva appena sbranato uno Yorkshire. È successo ieri mattina a Velletri, nella zona bassa di Colle Ottone. Un pastore asiatico era da poco fuggito dal cancello di una casa di via Cinelli, mentre il padrone usciva per lavoro. Poco dopo la fuga, il molosso aveva sbranato Ricky, lo Yorkshire di una ragazza residente lì vicino.

 

Col muso sporco di sangue, il pastore asiatico si è avvicinato a un’altra abitazione e stava quindi per aggredire due sorelle corse in aiuto della giovane, disperata per il suo animale. Il marito di una delle due ha notato la scena mentre rientrava a casa con l’automobile ed ha visto l’animale ringhiare contro la moglie e la cognata. Così l’uomo ha prima tentato di fare scappare il cane suonando il clacson e poi è passato a metodi più decisi. È entrato in casa e ne è uscito imbracciando un fucile da caccia. Ha sparato dritto al corpo dell’animale, prendendolo sulla testa. Il cane è caduto a terra. Si pensava che fosse morto, ma dopo poco si è rialzato sulle zampe. È scappato per qualche centinaio di metri e poi ha provato a tornare indietro ma è stato catturato dal padrone che intanto era tornato a casa. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale di Velletri, che hanno ritirato alcuni fucili che il cacciatore deteneva legalmente. L’arma usata contro la bestia è stata invece sequestrata. Le indagini della procura di Velletri chiariranno la posizione del proprietario del cane e dell’uomo che ha sparato.

 

Ultimo aggiornamento: 18 Novembre, 12:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA