Palermo, assolda sicari per uccidere ex moglie: voleva fingere un incidente stradale

PER APPROFONDIRE: ex moglie, sicari
Assolda sicari per uccidere ex moglie: voleva fingere un incidente stradale
Voleva uccidere l'ex moglie fingendo un incidente stradale. E perché l'omicidio fosse compiuto per bene aveva assoldato dei sicari che se necessario  avrebbero potuto usare anche le armi. La stessa sorte poi sarebbe toccata all'avvocato che l'aveva assistita. L'uomo, un 50enne già destinatario nel 2017 del divieto di avvicinamento, avrebbe stabilito una scaletta: prima bisognava fare fuori l'ex moglie, poi il suo difensore e solo a lavoro ultimato i mandanti sarebbero stati pagati. Ma il suo piano fortunatamente è fallito.

Treviso, si schianta con l'auto e uccide automobilista, la fidanzata: «Volevo lasciarlo, ha fatto apposta quel frontale»

I poliziotti del commissariato di Patti, in provincia di Palermo, lo hanno arrestato, su ordine del Gip. La vicenda ha avuto inizio nel 2016, prima che si interrompesse la convivenza con la donna. Nel 2018 la signora è stata contattata da una terza persona che la metteva al corrente dell'intenzione omicida dell'ex marito nei suoi confronti. I poliziotti hanno accertato che l'uomo controllava gli spostamenti della donna anche attraverso un Gps installato sulla sua auto. Su richiesta del pm di Patti Federica Urban, il Gip Ugo Molina ha emesso il provvedimento d'arresto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 13 Giugno 2019, 10:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Palermo, assolda sicari per uccidere ex moglie: voleva fingere un incidente stradale
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti