Samira scomparsa 17 anni fa, trovate ossa nella casa del marito. Gli inquirenti: «Cautela»

Samira scomparsa 17 anni fa, trovate ossa nella casa del marito. Gli inquirenti: «Cautela»
Spuntano ossa umane nel cortile della casa dove abitava Samira Sbiaa, la donna marocchina di cui non si hanno più notizie da 17 anni, a Settimo Torinese. Potrebbero essere proprio le sue le ossa scoperte nel pomeriggio dai carabinieri impegnati nelle ricerche. Gli investigatori del reparto scientifico dell'Arma hanno effettuato una serie di scavi nel giardino rinvenendo alcune ossa. 

Il marito, Salvatore Caruso, è al momento accusato di omicidio. Samira lo aveva sposato in Marocco nel 2000: due anni dopo era scomparsa. La sorella aveva detto che Samira era costretta a vivere segregata in casa. Caruso non ne aveva mai denunciato la scomparsa, dando come spiegazione il fatto che la donna se ne era andata volontariamente, portando addirittura con se dei soldi.


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 16 Aprile 2019, 17:35






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Samira scomparsa 17 anni fa, trovate ossa nella casa del marito. Gli inquirenti: «Cautela»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-04-17 07:31:56
Appero'. Ossa in casa ? Adesso cercano e trovano le ossa ? Negli ultimi 17 anni di cercare un cadavere non interessava a nessuno ?