Roma, ubriaco investe una ragazza: scappa e rischia il linciaggio

Sabato 25 Settembre 2021 di Alessia Marani
Roma, ubriaco investe una ragazza: scappa e rischia il linciaggio

Ha investito a tutta velocità una ragazza di vent’anni che stava attraversando sulle strisce pedonali con il semaforo verde, l’ha vista volare via sull’asfalto dopo avere sbattuto sul suo parabrezza, ma anziché fermarsi, l’uomo, un romano di 52 anni, alla guida con un tasso alcolemico di quasi cinque volte superiore a quello consentito, ha continuato la sua folle corsa lungo la Cassia. Non è durata molto, però. Perché una coppia di ragazzi che ha assistito all’incidente a bordo di una Smart, si è lanciata al suo inseguimento, sbarrandogli la strada e costringendolo a fermarsi mezzo chilometro più avanti. Dove è stato raggiunto anche da altri testimoni che hanno cercato di linciarlo. A “salvare” il 52enne sono arrivati subito i carabinieri della caserma de La Storta, avvisati dal 112 dopo le tante segnalazioni ricevute poco prima. L’uomo è stato arrestato in flagranza di reato per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e omissione di soccorso, ieri era in attesa di essere portato in carcere.

Tutto si è consumato dopo le 20,45 di venerdì sera, sulla statale, all’altezza dell’Olgiata. La ventenne, una ragazza peruviana residente in zona, stava attraversando la strada, all’angolo con via Anton Giulio Bragaglia, quando all’improvviso è stata sbalzata via dal furgone Citroen guidato dal 52enne. L’uomo è passato incurante del rosso e, a detta dei tanti testimoni, «a folle velocità». Mentre in molti prestavano soccorso alla vittima, che era rimasta cosciente anche se disorientata e senza ricordare che cosa le fosse accaduto, una coppia a bordo di una Smart non ha perso tempo: ha tallonato il furgone e ha ripreso tutta la scena con lo smartphone. Intanto, l’ambulanza del 118 portava la giovane peruviana al pronto soccorso dell’ospedale S. Andrea, dove i medici le hanno riscontrato una commozione cerebrale giudicata guaribile in dieci giorni. «Un miracolo che sia viva», spiega Juan, il papà del fidanzato che ha voluto ringraziare anche attraverso i social «quei ragazzi coraggiosi che sono intervenuti e i carabinieri».

 

Roma, entra nella fontana di Campo de' Fiori e la danneggia: denunciato turista vandalo

Quarantena violata, boom tra i cinquantenni: 200 "in fuga" ogni giorno a Roma

 

Braccato

Il “pirata”, che risulta incensurato, nonostante fosse stato raggiunto e braccato, ha provato a reinserire le marcia e a scappare via nuovamente. Una donna è intervenuta staccandogli la chiave dal cruscotto e impedendogli ogni movimento. Una volta tra le braccia dei carabinieri non si è arreso e ha tentato di divincolarsi, aggredendoli e nascondendo l’evidenza, sebbene fosse ben visibile il parabrezza rotto e il suo alito puzzasse di vino. Di 2,35 il tasso alcolemico riscontrato, quando il limite per chi è alla guida è di 0,5. Il furgone è stato sequestrato, lui rischia una ammenda da 1500 a 6000 euro e l’arresto da 6 mesi a 1 anno, oltre alla sospensione della patente.

 


 

Ultimo aggiornamento: 26 Settembre, 09:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA