Roma, africano senza biglietto aggredisce agenti a Termini: in tasca un coltello di 23 cm

PER APPROFONDIRE: aggressione, biglietto, coltello, treno
Africano senza biglietto aggredisce agenti a Termini: in tasca un coltello di 23 cm
Pescato a salire sul treno dell'alta velocità senza biglietto, un cittadino della Guinea di 20 anni si è scagliato contro gli agenti della polizia ferroviaria della stazione di Roma Termini. Il giovane è stato arrestato ieri per i reati di resistenza, lesioni e possesso di oggetti atti ad offendere. Lo straniero, infatti, aveva con sé nella tasca interna del suo giubbotto un coltello di 23 centimetri che, nella colluttazione con gli agenti, ha tentato di prendere prima di essere bloccato dai poliziotti. Il 20enne, dopo essersi introdotto a bordo di un treno Italo Ntv sprovvisto del regolare titolo di viaggio, era stato invitato a scendere dal convoglio dagli agenti intervenuti, ma si è scagliato contro i poliziotti, sferrando calci e pugni nei loro confronti.

LEGGI ANCHE Roma, controllore dell'Atac aggredito da passeggero senza biglietto alla stazione Eur Magliana

Durante la fase concitata degli eventi, il giovane, divincolatosi con particolare violenza e aggressività, veniva contenuto con non poca difficoltà dagli agenti e bloccato dopo che, più volte, aveva cercato di afferrare qualcosa dall'interno del proprio giubbotto. Solo una volta condotto alla calma, gli agenti hanno ritrovato all'interno del capo d'abbigliamento il coltello. Nel corso della colluttazione due operatori di Polizia sono rimasti feriti e curati presso l'ospedale San Giovanni Addolorata hanno avuto rispettivamente 5 e 7 giorni di prognosi. Il cittadino straniero è stato condotto presso il tribunale di Roma e, a seguito del rito diretto, è stato condannato a 9 mesi di custodia cautelare in carcere ed immediatamente tradotto presso Rebibbia.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 9 Ottobre 2019, 15:19






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Roma, africano senza biglietto aggredisce agenti a Termini: in tasca un coltello di 23 cm
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2019-10-11 06:59:47
in realta'e'semplice, difficile scovare un albanese irregolare in italia perche ci assomiglia. gli africani sono neri, impossibile non distinguerli, basta la volonta di fermarli e controllare se sono regolari. evidentemente la volonta non cé', forse perche la polizia non vuole prendersi una coltellata per 1500 euro al mese, lo capisco benissimo, dovrebbero guadagnare il triplo ma essere dei mastini rognosi ed aggressivi come i criminali che affrontano e che hanno poco da perdere.
2019-10-10 19:55:24
... lo stupefacente lapo lo chiama nuovo italiano..
2019-10-10 19:06:42
I maschietti di ogni colore che si distinguono per essere abili nel tirare testate e di lanciare pedate e tirar di pugni, in poche oarole dei rissosi sono queli che si distinguono totalmente dalle persone normali, dalle persone comuni. Questi tizio, come moltissi altri africani che arrivano qui da noi senza documenti, non sono altro che rissosi attaccabrighe, teppisti e violenti e come tali lo erano anche nel loro paese di proveninza. Perchè non si spiegherebbe altrimenti quei tantissimi episodi di violenza che coinvolgono i giovani africani qui in Italia.
2019-10-10 12:23:13
La vera notizia è che il tipo è stato portato in carcere!!! (e speriamo che ci resti).
2019-10-10 12:16:09
ho letto bene?e'stato tradotto in carcere subito dopo il processo per direttissima!Prodigio! ora me lo segno sul calendario.